Brescia-Torino 0-4 Dodicesima Giornata Serie A 2019-'20

Brescia-Torino 0-4 Dodicesima Giornata Serie A 2019-'20

Il Toro espugna Brescia, tornando al successo dopo un'astinenza durata sei giornate

stampa articolo Scarica pdf

Dopo un'astinenza durata sei giornate, nelle quali ha racimolato la miseria di due punti, il Torino torna al successo espugnando il “Mario Rigamonti” di Brescia con un perentorio 4-0 che lo rilancia in classifica: di contro, la situazione delle “rondinelle” bresciane si fa sempre più critica.

Il Toro passa a condurre già al 17', con un calcio di rigore freddamente trasformato da Belotti e causato da un “mani” in area di Cistana su punizione di Verdi: secco destro e vantaggio granata, con la sfera che s'insacca alla destra del portiere bresciano Jesse Joronen.

Il raddoppio torinista giunge pochi minuti più tardi, al 26', ancora su calcio di rigore e di nuovo per un fallo di mano in area (stavolta il “colpevole” è Mateju): Belotti insacca con un destro centrale.

La giornata negativa di Mateju si conclude al 41', quando si guadagna l'espulsione per somma di ammonizioni atterrando il capitano granata.

La prima frazione si conclude col Toro avanti 2-0.

Dopo una grande occasione sciupata da Verdi al 54', i sabaudi rischiano grosso al 56', quando una girata di Ayé dal centro dell'area viene ottimamente respinta da Sirigu, lesto anche nel ribattere il successivo tentativo di tap-in di Spalek.

L'estremo difensore granata si dimostra, dunque, nuovamente “Salvatore di nome e di fatto”, negando ai lombardi la rete che avrebbe riaperto la contesa.

Il Toro chiude la partita al 75', con Alejandro Berenguer (subentrato al 62' a un deludente Verdi) che trasforma eccellentemente un bel passaggio di Diego Laxalt: aggancio, veloce giravolta e destro sul palo più lontano, per il 3-0.

La partita è, ormai, chiusa: al 77' una bella girata di sinistro di Belotti viene deviata dal bravo portiere delle “rondinelle”, quindi all'80' Berenguer, dopo aver vinto un contrasto aereo con Sabelli, s'invola in contropiede verso la porta dei lombardi, battendo per la quarta volta l'incolpevole Joronen.

Finisce, quindi, col successo del Torino per 4-0, con gli uomini di Walter Mazzarri che tornano ad assaporare il dolce gusto della vittoria dopo ben sei giornate di astinenza, nelle quali avevano raccolto solamente due punti.

Il prossimo impegno, dopo la pausa per la Nazionale, vedrà il Toro ospitare l'Inter, fra le mura amiche del “Grande Torino”, nell'anticipo di sabato 23 novembre.


Giuseppe Livraghi

(La fotografia è opera di Emanuele Gambino)

BRESCIA-TORINO 0-4 (0-2)

RETI: Belotti su rigore al 17', Belotti su rigore al 26', Berenguer al 75', Berenguer all'80'.

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Magnani, Mateju; Bisoli, Tonali, Romulo; Spalek (dal 60' Donnarumma); Aye (dall'83' Zmrhal), Balotelli (dal 46' Martella). Allenatore: Grosso.

TORINO (3-5-1-1): Sirigu; Izzo, N'Koulou, Bremer; Aina, Rincon, Lukic (dal 67' Laxalt), Meité, Ansaldi (dal 78' De Silvestri); Verdi (dal 62' Berenguer); Belotti. Allenatore: Mazzarri.

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata.

© Riproduzione riservata