Carlo Proietto

Non mi spaventa la tecnologia applicata all’arte ma penso che sia un bellissimo connubio e non credo di poter quantificare quanto conta la manualità nell’arte. Io so per certo che l’arte può scatenare in ognuno delle emozioni. Non è importante il modo in cui viene realizzata.

stampa articolo Scarica pdf

Abbiamo il piacere di intervistare l’artista Carlo Proietto sbarcato nella capitale per presentare la sua mostra “Fuoco D’Artista” presso la galleria Art Gap di Roma

Come prima domanda una tua breve presentazione per i nostri lettori ?

Mi chiamo Carlo Proietto e sono un’artista della pirografia, l’arte di incidere con il fuoco su legno. La pirografia è stata sempre considerata un’arte relativamente minore con riproduzioni di animali e paesaggi. Personalmente ho voluto dare valore a questa tecnica elevandola e paragonandola all’arte contemporanea. In un mondo veloce in cui bisogna essere sempre aggiornarti in tutto e dove soprattutto è stato fatto tutto, ho preferito togliere più che aggiungere, rallentare più che accelerare e tutto questo per me, significa dare valore alla fragilità.

La pirografia è una tecnica d'incisione, per mezzo di una fonte di calore, su legno, cuoio, sughero o altra superficie, praticata già in passato usando punte di ferro arroventato. Oggi sono adoperati accessori di platino o nichel-cromo surriscaldati: un tipo di arte accessibile a tutti ?

Certamente sì, la pirografia è una tecnica accessibile a tutti, posso confermarlo con certezza insegnandola all I.S.A. d’Arte da molti anni.

Avrebbero vessato un pensionato disabile: con l'accusa di estorsione, furto, rapina e atti persecutori contro un 61enne di Sava (Puglia), affetto da disagi psichici, i carabinieri hanno arrestato 18 giovani, 8 dei quali minorenni, e notificato 2 ordinanze di divieto di avvicinamento. L'operazione presenta analogie col caso di Antonio Cosimo Stano, il 66enne di Manduria affetto da disagi psichici morto il 23 aprile dopo aver subito aggressioni ed angherie da più gruppi di giovani che poi condividevano le loro scorribande su whastapp. Queste sono notizie molto tristi: che idea hai dei giovani e perché accadono queste cose ?

Secondo me può accadere quando la società ci impone di essere quello che lei vuole e non quello che siamo davvero.

È stato uno dei film più visti dell'anno (con record mondiale per un film «R-Rated», già terzo in Italia per i biglietti venduti nel 2019), ha portato a casa il Leone d'oro a Venezia ed ha cambiato il modo di narrare i supereroi. Il Joker di Todd Phillips e ‎Joaquin Phoenix è una miniera di curiosità, un film nato in qualche modo dal dolore di un personaggio che qui però diventa persona: nelle tue opere esposte che tipo di emotività dobbiamo interpretare ?

Il film Joker è stato troppo forte per i mie gusti. Quando realizzo un’opera metto da parte gli eventi di vita tirando fuori solo il mio modo di essere, quelli che sono i mie aspetti più belli anche se uso delle immagini forti. Vorrei che queste sprigionassero forza, perché la mia emotività ed il mio dolore fossero tradotti in forza, questa è una lezione antica.

Mai pensato di disegnare personaggi negativi che nello stesso tempo possono emozionare il tuo pubblico ?

Non sono mai riuscito a realizzare personaggi negativi, non mi piace.

La parola «gay» scritta — con vernice rossa — sul volto di Antonio Gramsci, politico, intellettuale, fondatore del Pci e dell’Unità, nato ad Ales vicino a Cagliari nel 1891. L’atto vandalico è stato compiuto nella notte di domenica a Turi, in provincia di Bari, nella zona di largo Pozzi: condanni questo gesto fermamente sia da artista che da pugliese ?

La parola gay non dovrebbe più esistere, etichettare qualcuno non ha senso.

I legali di Arcelor Mittal hanno depositato all'iscrizione a ruolo in Tribunale a Milano l'atto di citazione per il recesso del contratto di affitto, preliminare all'acquisto, dell'ex Ilva: tra salvaguardia dell'ambiente e diritto al lavoro, quale via di uscita deve prevalere?

Sicuramente salvaguardare l’ambiente, ho sempre pensato che per far sì che il mondo possa migliorare bisognerebbe cominciare ad amare gli animali, prendersene cura, non mangiarli, l'ambiente è una conseguenza. Il Lavoro subito dopo.

Una collezione di falsi Picasso, Van Gogh, Monet, Andy Warhol, Kandinskij fatti passare per originali attraverso certificati d'autenticità con la firma apocrifa dell'(ex) direttore dei Musei Vaticani, Antonio Paolucci. Obiettivo di questa fabbrica di opere taroccate: ottenere aperture di credito negli istituti bancari presentando i quadri come veri. Quando vengono arrestati e fermati questi personaggi quale la tua prima sensazione: stupore oppure prevale un senso di giustizia ?

Non saprei dare una risposta più dettagliata riguardo questo argomento, non mi interessano i falsari i ladri gli imbroglioni...

Con spettacolari effetti virtuali è stato inaugurato il nuovo stadio della squadra di calcio argentina Estudiaantes, di La Plata, capoluogo della provincia di Buenos Aires, a circa 60 km a sud-est della capitale. Un leone di fuoco che cammina sul nuovo impianto dell'Estadio Jorge Luis Hirschi ruggendo, poi si lancia in campo lasciando tracce infuocate sul terreno di gioco, per poi sparire in un'esplosione di fiamme, è questo l'incredibile effetto in 3D che ha dato il via ai festeggiamenti: la tecnologia applicata all'arte ti spaventa? Quanto conta la manualità dell'essere umano nel rappresentare l'arte?

Non mi spaventa la tecnologia applicata all’arte ma penso che sia un bellissimo connubio e non credo di poter quantificare quanto conta la manualità nell’arte. Io so per certo che l’arte può scatenare in ognuno delle emozioni. Non è importante il modo in cui viene realizzata.

Corrado Cagli (in mostra a Roma ), rifiutava di farsi ingabbiare nel recinto delle definizioni: "In arte una sola logica è dannosa: lo sei anche tu ?

Non so cosa vuol dire essere ingabbiati, espongo le mie pirografie da molto ormai, sono sempre presente ad ogni mio evento, lo faccio per vivermi nuove esperienze, conoscere gente, confrontarsi e magari riuscire ad emozionare qualcuno. Che la galleria sia a pagamento o meno, non mi interessa. Ho il dono di poter scegliere le persone e il luogo seguendo il mio istinto. Non mi sono mai sbagliato.

Banksy è un artista e writer inglese, considerato uno dei maggiori esponenti della street art, la cui vera identità rimane ancora sconosciuta. Le sue opere sono spesso a sfondo satirico e riguardano argomenti come la politica, la cultura e l'etica : due parole su questo artista? Ti piacciono i suoi lavori e i messaggi che esprime?

Banksy mi piace moltissimo, i messaggi che esprime sono importanti, tutto quello che fa lo adoro! Mi piace tutto di lui.

A Salerno una donna incassava la pensione della madre morta da 6 anni e nel frattempo percepiva pure il reddito di Cittadinanza: è stata denunciata e le sono stati sequestrati 67mila Euro, la casa e l’auto. Non aveva mai avvertito l’INPS del decesso: che idea hai del lavoro e di questa forma di sostegno che nel sud trova il suo picco e che si sta rilevando controproducente per chi ricerca un lavoro vero?

Da sempre esistono persone che percepiscono un reddito più alto del dovuto o addirittura senza occupare un vero e proprio lavoro, questo è terribile.

Creare arte per te non è sistemare il mondo ma fornire il senso alle cose del mondo?

Ognuno di noi nasce con una missione, ognuno deve seguire la propria.

Ti affascina la capitale? Ti piace perderti nella sua storia, vicoli, opere d’arte? La trovi abbandonata a se stessa visto le ultime vicende che vengono raccontate dagli organi di stampa?

Mi ha fatto molto piacere ritornare a Roma e vedere quanto controllo ci fosse da parte della polizia. Certo ci sono zone che hanno subito un forte degrado, ma di questo ne siamo al corrente, tramite l'informazione. Per quanto mi riguarda per me venire a Roma è sempre un grande piacere.

Ci sono dei grazie nella tua carriera ?

Certamente sì! Grazie alla mia prima esposizione importante a New York alla galleria Agora Gallery. Subito dopo quell’esposizione ho ricevuto tantissime proposte.

Progetti per il futuro ?

Tornare ad Agora Gallery. Inoltre un altro desiderio è quello di poter inserire questa tecnica sconosciuta all’Accademia di Belle Arti come una vera e propria materia d’insegnamento

Stefano Cigana

© Riproduzione riservata