SEI

Al Vascello i Sei personaggi di Pirandello in una versione calorosamente festeggiata dal pubblico e dalla critica al suo debutto a Napoli.

stampa articolo Scarica pdf

Teatro Vascello



presenta



SEI



dal 3 all’8 dicembre 2019

martedì, mercoledì, giovedì e venerdì ore 21 - sabato ore 19 - domenica ore 17



Compagnia Scimone Sframeli, Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale,

Teatro Biondo Stabile di Palermo, Théâtre Garonne-scène européenne Toulouse

in collaborazione con Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia

di Spiro Scimone

adattamento dei Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello

regia Francesco Sframeli

con Francesco Sframeli, Spiro Scimone, Gianluca Cesale, Giulia Weber, Bruno Ricci, Francesco Natoli, Mariasilvia Greco, Michelangelo Zanghì, Miriam Russo, Zoe Pernici

scena Lino Fiorito, costumi Sandra Cardini

disegno luci Beatrice Ficalbi, musiche Roberto Pelosi

nuova produzione 2018  durata 65 minuti

Scimone e Sframeli sono artisti molto amati e pluripremiati in Italia così come all’estero. Per la prima volta si misurano con Pirandello e con i Sei personaggi in una versione calorosamente festeggiata dal pubblico e dalla critica al suo debutto a Napoli.

E ciò che salta subito all’occhio è la capacità che i linguaggi dei due autori - diversi ma complementari - hanno di dialogare tra di loro.  La commedia pirandelliana perde il suo alone di ancestrale moralismo e scopre invece i rapporti concreti tra le persone.

Scimone lavora sulla parola,‘riscrivendo’ con grande fedeltà il testo originario, ma denunciandone apertamente quelle che oggi sarebbero inutili forzature.

E’ lui stesso a interpretare il capocomico della compagnia in prova mentre Francesco Sframeli, che firma la regia, è un misuratissimo ‘padre’, ovvero il motore colpevole del dramma. Con loro in scena un folto gruppo di bravi ed affiatati interpreti tra i quali molti i giovanissimi.



« Sei – affermano Scimone e Sframeli – nasce dal bisogno di mettere insieme il nostro linguaggio teatrale con la lingua del grande maestro. Durante il lavoro di elaborazione, abbiamo ridotto il numero dei personaggi, eliminato o aggiunto scene e dialoghi, sostituito qualche termine linguistico, ma senza stravolgere la struttura drammaturgica dell’opera originale”.

“Splendido adattamento del testo pirandelliano. I Sei personaggi trovano l’autore: Spiro Scimone” Gianfranco Capitta, il manifesto



© Riproduzione riservata