Il Calapranzi

Al Teatro Lo Spazio di Roma il 24 giugno si terrà la prima de Il Calapranzi con la giovanissima regista Vittoria Citerni di Siena

stampa articolo Scarica pdf

Sono attesi anche Vip e Nobili alla grande prima il 24 Giugno al Teatro Lo Spazio di Roma alle ore 20.45 per  “Il Calapranzi” di Harold Pinter,  diretto dalla nobile regista Vittoria Citerni di Siena, figlia della Contessa Rita Siciliano di Rende e nipote della Duchessa Monica Sforza Cesarini. Vittoria, classe 1992, vanta all’interno del suo curriculum, una carriera internazionale, tra Spagna, Inghilterra e Italia.

Vittoria incomincia ad avvicinarsi al mondo dello spettacolo durante gli anni del liceo, entrando a far parte della compagnia teatrale Il Quadriportico a Roma, nel ruolo di aiuto regista. E’ assistente di produzione di Giulia Giordano, nel cortometraggio BILE, finalista al Milano Film Festival. Firma la sua prima regia a diciotto anni, con il cortometraggio 5 MINUTI, che verrà in seguito scelto in versione teatrale, all’interno di due concorsi, al MACRO Pelanda e  al Teatro Lo Spazio di Roma. A questo si susseguono altre regie, come quella del mediometraggio Io ci Credevo, dei corti Il Risveglio ed Il valore della musica, del documentario L’Aquila che non c’è, dello spettacolo teatrale prodotto da Latina Lirica, Vissi d’Arte, vissi d’amore con attori del calibro di Marco Morellini e cantanti come Olga Romanko e Ignacio Encinas. Firma la sua prima aiuto regia di un lungometraggio con A Dark Rome, diretto da Andres Rafael Zabala e prodotto da FarbeVideo a soli 19 anni. E’ cameraman, assistente di produzione ed aiuto regista in numerose produzioni di cortometraggi. Tra le ultime: aiuto regia ed assistente di produzione nel cortometraggio FUOCO diretto da Saul Espinoza Lopez, general manager ed aiuto regista nel cortometraggio THIS CONNECTION diretto da Emanuele Daga ed assistente di produzione ed aiuto regista nello spettacolo teatrale La Forma delle cose, prodotto da Italia Spettacolo, lo scorso novembre, al Teatro delle Muse di Roma, con la regia di Emanuela Metri. In parallelo, si occupa di organizzazione eventi. Al momento si divide per esigenze lavorative, tra Roma e Londra, dove di recente ha lavorato presso il Finborough Theatre. Ha inoltre lavorato con la compagnia teatrale Second Skin Theatre come stage manager ed aiuto regia nello spettacolo Phoenix, andato in scena al Phoenix Artist Club di Londra ed aiuto regia nello spettacolo Tales of Melikmammed, diretto da Andy Mcquade al Chelsea Theatre di Londra. E’ assistente alla regia nello spettacolo Cyrano… al mio amore diretto da Enrico Maria Falconi al Teatro Ambra alla Garbatella di Roma. E’ regista del booktrailer Progetto AE di Maria Vittoria Zanchetta. E’ nella produzione di Don Bosco il musical in scena il 23 e 24 Maggio 2015 all’Auditorium della Conciliazione di Roma Parla perfettamente italiano, inglese e spagnolo. Si è laureata ad ottobre in filmmaking alla RUFA‐Rome University of Fine Arts di Roma.

La Trama: Ben e Gas, interpretati rispettivamente da Giuseppe Pisacane e Alessandro Giova, sono due killer che attendono nel seminterrato di un vecchio e squallido ristorante, una busta contenente il nome della loro prossima vittima. Nel corso dell’attesa, qualcuno invia loro biglietti di carta con indicazioni da ristorante, tramite l’ausilio di un calapranzi. Il misterioso personaggio che si muove dietro le quinte di questa enigmatica vicenda, attraverso una serie apparentemente incomprensibile di messaggi, metterà alla prova la fedeltà dei due killer.

Nel gruppo di lavoro, tutti giovanissimi, sono presenti: Gialuca Lasaracina come aiuto regia, Sara Mignogna come assistente di produzione, Samantha Giova come scenografa, Margherita di Domenica come costumista Marianella Garcia, come grafico Marco Mazzilli, lo studio fotografico Roscetti, il Consulente Legale Giampietro Maria Teodori.

© Riproduzione riservata