Addio Christo, Artista Della Libertà Magnifica

Addio Christo, Artista Della Libertà Magnifica

Omaggio all’artista capace di trasformare la realtà quotidiana

stampa articolo Scarica pdf

Addio Christo, artista della libertà magnifica

Omaggio all’artista capace di trasformare la realtà quotidiana

Nella vita di Christo, artista nato in Bulgaria ottantaquattro anni fa e naturalizzato statunitense, due grandi amori hanno sempre guidato le sue ricerche artistiche: la moglie Jeanne-Claude, che ha condiviso con lui praticamente tutti i suoi grandiosi progetti, e la libertà. Da uomo libero aveva scelto di dialogare con qualsiasi opinione politica, aveva scelto di realizzare opere d’arte effimere, non vincolabili ad alcun tipo di supporto museale, aveva scelto di dedicare i suoi progetti più mirabolanti a chiunque avesse sensibilità per comprendere e gioire delle sue trasformazioni sul territorio. Sensibilità: quel moto d’animo che Christo cercava di stimolare occludendo i monumenti, o gli elementi fondamentali della natura come gli alberi, alla vista distratta di tutti i giorni. È stato l’uomo che ha fatto provare a più di un milione di persone l’ebbrezza di camminare sull’acqua (The Floating Piers, 2016, isola di San Paolo, lago d’Iseo), celebrando una sorta di liturgia laica, ma altrettanto sacra, in onore, appunto, della libertà. Per questo e per la dimostrazione che la volontà abbatte qualsiasi ostacolo, anche se solo per poco tempo, grazie!

Cecilia Paolini

© Riproduzione riservata