Milan: Il Punto A Sette Giorni Dalla Semifinale Di Coppa Italia

Manca una settimana alla ripartenza del calcio italiano e il primo match vedrà in campo i rossoneri a Torino contro la Juventus per la semifinale di ritorno di Coppa Italia

stampa articolo Scarica pdf

Ci siamo. Dopo i tanti tira e molla, botta e risposta, avanti tutta e dietro front, il calcio italiano ha trovato una specie di quadra e ci sono le date per ripartire. Prima la Coppa Italia, poi i recuperi ed infine si torna a regime per provare a chiudere il campionato, quarantene permettendo.

Proprio a causa di questa scelta, la prima squadra a tornare in campo sarà il Milan: venerdì 12 giugno alle 21.45 a Torino, contro la Juventus, per disputare la semifinale di ritorno di Coppa Italia. L'andata finì 1-1 a San Siro, con tante polemiche e recriminazioni per il Milan, sia per i cartellini ricevuti a grappoli, sia per quel rigore siglato da Ronaldo nel finale che ha fissato un risultato molto favorevole alla Juventus in vista del ritorno, dopo una partita che sembrava per una volta poter essere appannaggio rossonero.

Se l'infortunio di Zlatan Ibrahimovic ha in qualche modo mitigato le polemiche per la sua assenza per squalifica nel match, di sicuro si faranno sentire la mancanza di Theo Hernandez (espulso nella partita di febbraio) e Castillejo, vero uomo in più della gestione Pioli dopo la partenza di Suso. Sarà quindi tutta da inventare la formazione per l'allenatore del Milan, che al di là di qualche scelta obbligata punterà certamente sugli uomini più in forma dopo il lungo stop. Di questi non farà sicuramente parte Léo Duarte, che in allenamento ha patito un nuovo infortunio dopo quello alla caviglia che l'aveva tenuto lontano dai campi per quattro mesi.

Data l'enorme differenza sul piano tecnico tra le due squadre, se i rossoneri vorranno avere qualche speranza di passare il turno dovranno affidarsi proprio alla potenziale stranezza della partita. Lo Stadium, senza pubblico, fa un pochino meno paura e viene da pensare che la Juventus potrebbe avere fatto una preparazione mirata ad arrivare più in forma a luglio ed agosto, mese in cui si disputerà la Champions League, concedendo magari qualcosa in termini fisici in vista di questa primissima partita dove il fattore casaulità potrebbe avere il sopravvento su tutto il resto.

In attesa di tutto questo, in società si muove qualcosa anche in termini di mercato. Se da una parte cresce l'ottimismo per il rinnovo di Donnarumma (si parla di un quadriennale), che fino a poco tempo fa pareva impossibile, cresce invece la preoccupazione per il forte interesse palesato da parte di Manchester City e PSG per uno dei migliori giocatori della rosa di Pioli: Ismael Bennacer. L'algerino ha infatti una clausola di cinquanta milioni che non può spaventare due società così ricche e che, se dovessero affondare il colpo con uno stipendio all'altezza, potrebbero facilmente tentare il giocatore rossonero a cambiare maglia a fine stagione. E' ancora presto per dirlo, ma il campanello d'allarme è già suonato.

Matteo Tencaioli

© Riproduzione riservata