E’ Uscito Il 10 Luglio “Nisba”, EP Del Poeta E Cantautore Milanese WLOG

E’ Uscito Il 10 Luglio “Nisba”, EP Del Poeta E Cantautore Milanese WLOG

Con melodie sul pop e rock, wLOG canta il superamento del vuoto esistenziale, il niente che ci sovrasta e che porta alla liricità del racconto di uno stato tra il conscio e l’inconscio.

stampa articolo Scarica pdf

E’ uscito il 10 Luglio “Nisba”, EP del poeta e cantautore milanese wLOG.

Con melodie sul pop e rock, wLOG canta il superamento del vuoto esistenziale, il niente che ci sovrasta e che porta alla liricità del racconto di uno stato tra il conscio e l’inconscio.“Cervello Parboiled” rappresenta la sconfitta della mente contro un cuore che batte a mille durante la notte, un cuore indomabile che porta ad uno stato alterato che vuole sopraffare i sentimenti. Questo stato mentale wLOG lo compara ad un riso scotto, una atarassia del pensiero che non blocca però il sentire, elemento importante nella vita del cantautore.

Stesso stato di sensibilità eccessiva, estrema che si concretizza nel sentire è descritto in Tremometro. La cultura del niente porta all’assenza dell’amore realizzato, alla solitudine ed ad un non riconoscimento di se stessi.“Suppergiù” descrive il brivido giovanile nel volersi sentire “come degli eroi”, alla ricerca di quel sentimento che realizza la libertà del vivere in fuga da tutto e che si concretizza nell’amore di due amanti.

Infine,”Ehi carovita” sottolinea come tutto si paga, che c’è un prezzo per essere liberi in una società dove maschere, ambizioni e opportunismo la fanno da padrone. spazzando via tutto e negando la sensibilità del singolo.wLOG esordisce nel 2018 come solista, muovendosi tra il prog, il punk e l’elettronica, creando testi che si snodano come delle poesie e che rivelano l’intimità dell’autore, le sue insicurezze e la sua voglia di lanciare una nuova sonorità con spunti sperimentali.

La precarietà del vivere, il niente al quale si può sopravvivere grazie alla sensibilità ed all’amore, sono i temi che emergono da un vissuto descritto in modo originale e sintetico, con metafore ed immagini senza dubbio leggere ed incisive al tempo stesso.

Monica Pecchinotti

© Riproduzione riservata