“La Stessa Emozione” Di Andrea Nardinocchi Parla Di Legami, Sia Familiari Che Personali.

“La Stessa Emozione” Di Andrea Nardinocchi Parla Di Legami, Sia Familiari Che Personali.

La gamma dei sentimenti è completa: amore, odio, inadeguatezza.

stampa articolo Scarica pdf

“La stessa emozione” di Andrea Nardinocchi parla di legami, sia familiari che personali.

La gamma dei sentimenti è completa: amore, odio, inadeguatezza.

Il desiderio di avere un posto nel mondo “quando tutti ridono ed hanno un posto per sé “ , un posto che non c’è ci fa riflettere sulle difficoltà giovanili a trovare un identità al di fuori degli affetti familiari, e la ricerca di una dimensione nell’amore romantico rimane comunque la risposta.

Non manca una riflessione sulla vita, che forse contiene anche odio, distacco ma che comunque rimane “un miracolo” tutto da scoprire e assaporare in 2 questa vita” .

Artista relativamente giovane e forse un po' acerbo, Andrea Nardinocchi si mette a nudo, facendo comunque passare messaggi positivi e popolari, con una musicalità decisamente attuale e fruibile.

Gli stereotipi che vengono riproposti nella società spingono l’autore a vedere lo spettacolo ( es Sanremo ) come una farsa dove tutti si mettono in mostra trascurando un’ intimità con se stessi che Andrea racconta , descrivendo il suo giovane amore , le sue emozioni e anche le sue inibizioni “ ( Ridicolo) a crescere in una società che propone solo apparenza .

Rimane la speranza, di trovare un posto per se stessi , una propria identità sociale a dispetto delle convenzioni e dell’indifferenza .

Monica Pecchinotti

© Riproduzione riservata