PAOLA VOLPE E MARINA SORRENTI IL MIO CUORE A VARSAVIA

PAOLA VOLPE E MARINA SORRENTI IL MIO CUORE A VARSAVIA

8 agosto 2015 - VALLE (Sessa Cilento) – Palazzo Coppola Cilento – Provincia di Salerno, dal 9 luglio al 13 agosto 2015

stampa articolo Scarica pdf

Progetto cofinanziato dall’Unione Europea,

dallo Stato Italiano e dalla Regione Campania

NATURA DELLA LEGALITA’. LEGALITA’ DELLA NATURA

Quinta edizione

in collaborazione con

Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

Comune di Sessa Cilento

ore 21.00 Il mio cuore a Varsavia, di Marina Sorrenti, concerto – spettacolo su Fryderyc Chopin,

con PAOLA VOLPE e MARINA SORRENTI

IL MIO CUORE A VARSAVIA

Segreti d’Autore, Festival dell’Ambiente, delle Scienze e delle Arti si arricchisce di un altro affascinante appuntamento – l’8 agosto - che ha come protagonista Fryderyc Chopin, colui che fece dire a Schumann “Giù il cappello, signori, ecco un genio!”. “Il mio cuore a Varsavia”, spettacolo, che avrà luogo nella suggestiva cornice del cortile di Palazzo Coppola a Valle Cilento, attraversa la vita del grande compositore e pianista, dalla sua nascita, avvenuta a Zelazowa Wola, Varsavia, nel 1810, fino ai suoi ultimi istanti nella casa di Place Vendome a Parigi, nell’ottobre del 1849.

Chopin, la sua infanzia, i giochi, l’estro creativo, la malattia, il patriottismo, la musicalità poetica, i suoi amori, l’esilio a Parigi, la famiglia, i successi, il timore del pubblico, le amicizie, George Sand, le paure, tutto viene evocato attraverso i ricordi e le lettere, dalla singolare figura della sorella maggiore di Fryderyc, Ludwika, interpretata da Marina Sorrenti, e da alcune tra le composizioni più celebri di Chopin suonate dalla pianista Paola Volpe. Le Mazurche, i Preludi, gli Studi, i Valzer, i Notturni creano un arco emotivo che accompagna il viaggio attraverso la vita del musicista fino al desiderio ultimo: Quando questa terra mi soffocherà vi scongiuro di fare aprire il mio corpo perché io non sia sotterrato vivo…

Sarà la sorella a raccogliere l’ultima volontà di un corpo ormai affaticato dalla malattia, e a portare con sé metaforicamente e realmente il cuore del compositore da Parigi all’amata Polonia.

Il dialogo sarà introdotto da Elisabetta Nepitelli Alegiani.

L’ingresso agli eventi è gratuito.

Informazioni:

www.festivalsegretidautore.it

© Riproduzione riservata