Lazio Primavera, Poker All’esordio Contro Il Pescara.

Inzaghi: “Obiettivo centrato. Volevamo partire col piede giusto”.

stampa articolo Scarica pdf

E’ sempre primavera. La Lazio (ri)comincia a vincere, anche all’inizio di questa nuova annata. Tutto facile per gli uomini di Simone Inzaghi che passano in terra abruzzese contro il Pescara e mettono in cassaforte i primi tre punti in palio. Il tecnico biancoceleste opta per Matosevic tra i pali, difesa a quattro con Dovidio, Mattia, Cardelli e Germoni. Centrocampo a tre con Rokavec, Verkaj e Folorunsho. In attacco Palombi, Calì e Manoni. Tuttavia, prima della rete del vantaggio allo scadere del primo tempo siglata dall’esordiente Cardelli con un bel colpo di testa, i laziali devono fare i conti con un po’ di sfortuna e qualche errore di troppo. Prima Palombi sbaglia dagli undici metri, rigore concesso per fallo su Manoni, poi è lo stesso Manoni a colpire il legno della porta abruzzese. Il secondo tempo è tutto di marca laziale: i ragazzi di Inzaghi raddoppiano al 65’ con Simone Palombi, che fa doppietta personale al 71’: prima di sinistro e poi di destro. Due reti che lo confermano grande leader di questa squadra. Il 4-0 è solo una formalità ed arriva tre minuti più tardi per opera dello sloveno Rokavec, primo gol anche per lui. Ovviamente soddisfatto Simone Inzaghi, che ha parlato al termine del match ai microfoni di Lazio Style Radio: “E’ stata una buona gara – ha spiegato il mister – inizialmente eravamo un po’ contratti, poi ci siamo sciolti. Sono contento dei nuovi che si stanno inserendo bene e dei vecchi che ci danno una grossa mano. L’anno scorso avevamo Silvagni che giocava in più ruoli, quest’anno c’è Manoni che mette tutto in campo, è un jolly, si rivelerà molto utile. Buona partita di Verkaj e Rokavec, ma sono contento per tutti, sono più che soddisfatto. Obiettivo centrato, volevamo partire col piede giusto. Il Palermo? Tutte le partite fanno storia a sé, oggi non era semplice, l’abbiamo interpretata bene”. Gli fanno eco prima Palombi “L’importante era far bene. Oggi abbiamo vinto con un punteggio ampio ma pensiamo già alla prossima contro il Palermo. I nuovi? Hanno lavorato con fatica, ci vuole sacrificio per giocare in Primavera, sono contento per loro” e Manoni “Iniziare bene è importante, abbiamo lavorato tanto e vogliamo raggiungere gli stessi obiettivi dello scorso anno. La concorrenza mi stimola, ogni ruolo è fondamentale per far bene, io sono sempre pronto”.

Andrea Proietti

© Riproduzione riservata