Assicurazioni Auto Online: Come Funzionano E Quali Vantaggi Offrono

Assicurazioni Auto Online: Come Funzionano E Quali Vantaggi Offrono

Un vantaggio, per molti, mentre per altri è ancora una scelta difficile

stampa articolo Scarica pdf



Già da diverso tempo, quando si parla di assicurazioni, appare sempre più spesso la parola “online” in primo piano. Se un tempo, infatti, per stipulare un’assicurazione auto era necessario e normale recarsi in agenzia e rivolgersi a consulenti esperti del settore, oggi chiunque, in modo autonomo e gratuito, può stipulare la propria polizza online: ovunque si trovi e con qualunque dispositivo collegato a internet.

Un vantaggio, per molti, mentre per altri è ancora una scelta difficile: per abitudine, per poca conoscenza e dimestichezza con il mondo digitale o semplicemente perché si sente la necessità di trattare un tema così delicato e importante faccia a faccia con qualcuno che sappia darci la giusta fiducia e rassicurazione.

Per quanti sono ancora diffidenti, e per tutti coloro che si chiedono quali vantaggi offrano davvero le compagnie online, facciamo un po' di chiarezza.

Le compagnie assicurative online risultano più vantaggiose in quanto:

Sono più veloci, dal momento che nel giro di pochi minuti permettono non solo ottenere un preventivo, ma anche di acquistarlo con facilità, senza doversi recare in agenzia;

Sono semplici e comode, visto che rendono possibile sottoscrivere l’assicurazione auto direttamente da casa propria, o ovunque ci si trovi, semplicemente collegandosi al portale della compagnia scelta e inserendo pochi dati sulla vettura e il proprietario;

Offrono un alto livello di personalizzazione, in quanto ciascun cliente in base alle proprie necessità può costruire la sua polizza scegliendo le garanzie e le coperture più adatte;

Garantiscono autonomia, potendo gestire la propria polizza, caricare e ottenere documenti o moduli da app o dall’area personale del portale assicurativo;

Consentono realmente di risparmiare. E questo è indiscutibilmente un fattore importantissimo in quanto chiunque guarda inevitabilmente il prezzo, specie in un periodo come quello attuale in cui i rincari pesano notevolmente su ogni nucleo familiare. Le assicurazioni online permettono di ottenere prezzi più vantaggiosi semplicemente perché possono abbattere costi di gestione, personale e struttura che le agenzie della rete fisica sono costrette a mantenere. Ecco allora che, di caso in caso, il risparmio è notevole ed è spesso del 30%, ma spesso anche molto di più.

Se il settore online è in costante crescita un motivo ci sarà. Un aspetto fondamentale da tenere sempre in considerazione, però, è che online le truffe sono più semplici e diffuse: per evitare spiacevoli sorprese, quindi, è sempre importante scegliere compagnie assicurative autorizzate ad operare nel nostro paese. In Italia ci sono veri e propri colossi del settore, ma nell’ultimo periodo anche molti nuovi nomi si sono affermati con autorevolezza nel mondo online.

Linear, ad esempio, ma anche Verti e ConTe.it assicurazioni sono nomi in costante crescita e in grado di soddisfare i propri clienti con un ottimo supporto online e la possibilità di gestire autonomamente la propria polizza dall’area riservata da qualunque dispositivo si acceda.

La compagnia Allianz Direct, nome noto e solido da anni nel panorama assicurativo, si distingue tra le altre per un elenco di convenzioni tra i più variegati, che consente effettive possibilità di risparmio, e per la proposta di sconti fino al 25% su polizze aggiuntive, nuove o di rinnovo, del titolare della prima polizza o di familiari conviventi.

Quando si deve risparmiare ogni piccolo sconto e offerta è benvenuta, l’importante è non cadere nella rete di quegli operatori che a fronte di prezzi stracciati abbassano notevolmente la qualità dei servizi proposti o mascherano clausole svantaggiose senza dare la giusta trasparenza ai propri clienti. Le truffe sono all’ordine del giorno, tanto online quanto in agenzia quindi, prestare attenzione, è l’unico modo per evitare spiacevoli sorprese.

Gregorio Pastorelli 

© Riproduzione riservata