Sei Mai Stato Innamorato La Recensione Di Unfoldingroma

Sei Mai Stato Innamorato La Recensione Di Unfoldingroma

In scena da mercoledì 16 dicembre 2015 ore 21,00 a a domenica 20 dicembre 2015 ore 17,30 TIRSO DE MOLINA via Tirso, 89

798
stampa articolo Scarica pdf

Unfolding Roma Magazine ieri al Tirso del Molina per la prima de SEI MAI STATO INNAMORATO?

Partenza da diesel, ripresa da turbo per dirla in poche parole.

Ma lo spettacolo vale un approfondimento che Unfolding non può risparmiare: un cast di giovani e giovanissimi, formati all'arte in casa Brignano, che con una età media molto bassa ci racconta con leggerezza una situazione di nobile rassegnazione all’uso dei social network che fanno da sfondo alla scoperta voglia di innamorarsi del padrone di casa.

Commedia scritta anche da alcuni degli attori stessi, Marco Todisco e Marco D’angelo, accompagnata, quasi a scongiurarne il carattere eventualmente acerbo del racconto, dalla fine e attenta regia di Fabrizio Nardi che detta tempi da teatro maturo e si completa con luci e fonia non da meno.
E’ il racconto di scene di vita quotidiana tra due amici che ogni pomeriggio si raccontano, sotto il riflettore  dei ns tempi moderni, nei quali, se non stai su Facebook e simili, non sei nessuno o quasi.

Fa da sfondo l’inesperienza dei due amici nella gestione di una banale cena pseudo romantica con una fantomatica Barbara, che al netto di ciò che possa rappresentare sui social, esiste e si può conquistare ..per amare.  Brava Noemi Bordi impegnata nel duplice ruolo di ragazzina e fastidiosa vecchietta della porta accanto.

Condisce la scena per l'appunto questa anziana vicina che piomba in casa con improbabili torte della nonna, pettegola quanto sarcastica nel commentare come ama origliare i pettegolezzi dei due ormonali giovani, rievocando una saggezza popolare di altri tempi dove un marito era il marito ( benchè bevesse, fumasse e la menasse!)

Molto ben riuscita e accolta dal pubblico l’interpretazione di Manuel Plini nei panni di Patrizio, l’invadente e goloso fratello che è venuto fuori con comicità allo stato puro per tutta la durata della commedia.

Una platea colma quella del teatro Tirso che ha cosi inaugurato la stagione comica 2015-2016, una prima dal gusto leggero e mai forzatamente ironico, un 100 minuti di giocosa evasione dove l’accento romano non disturba la narrazione né addolcisce troppo i toni. Rimane sullo sfondo la consapevolezza che il digitale a volta fa dimenticare le buone maniere e i rapporti umani, quelli veri

Simpatico e ottimo ingrediente per uscire da una pesante giornata di lavoro

Ilaria Battaglia


 

 

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata