DREAMCATCHER Alla Fermata C Della Metro A San Giovanni

DREAMCATCHER Alla Fermata C Della Metro A San Giovanni

Il campione italiano di mentalismo ANDREA RIZZOLINI in DREAMCATCHER. Una performance eccezionale in collaborazione con TEATRO OLIMPICO e ATAC per avvicinarsi al mondo prodigioso di INCANTI

stampa articolo Scarica pdf

Cosa sono i sogni? Sono i riflessi più delicati del nostro mondo interiore, dove si manifestano i nostri pensieri più reconditi, le nostre aspirazioni più segrete, le nostre speranze più intense, le nostre fantasie più bizzarre.

Sono la parte più profonda e privata delle nostre anime: è possibile che qualcuno che non siamo noi riesca a vederli, a leggerci dentro?

La riposta è sì, se a cimentarsi nel farlo è il giovanissimo campione italiano di mentalismo Andrea Rizzolini. È lui il protagonista di DREAMCATCHER, una straordinaria performance realizzata in collaborazione con il Teatro Olimpico e Atac che prenderà vita venerdì 23 febbraio alla fermata della metropolitana C di San Giovanni, a Roma, dalle ore 10 alle ore 12.

Un evento capace di lasciare tutti a bocca aperta e vuole avvicinare il pubblico al mondo stupefacente e affascinante di INCANTI, spettacolo che unisce teatro e illusionismo contemporaneo e che torna a Roma – città dove ha debuttato per la prima volta, nel 2023 – al Teatro Olimpico per sei imperdibili appuntamenti dal 2 al 5 maggio.

I biglietti sono acquistabili su www.teatroolimpico.it

Per i possessori di Metrebus Card è presente uno sconto del 10%. Riduzione valida tutti i giorni su tutti i settori fino ad esaurimento posti in convenzione.

 

In DREAMCATCHER il performer, sigillato all’interno di una teca di plexiglass a occhi chiusi, indovinerà i sogni di chi vorrà “sfidarlo”. Allo spettatore viene chiesto di pensare a un sogno avuto recentemente, riassumerlo in una sola parola e scriverla segretamente su un foglio di carta, per poi avvicinarsi alla teca. Dall’interno, Andrea Rizzolini inizierà a sua volta a scrivere, descrivendo pezzo per pezzo il sogno pensato dalla persona, fino ad arrivare a cogliere l’esatta parola scritta dal partecipante. Un’esperienza all’insegna della ricerca di un contatto umano all’interno di un inconscio collettivo fatto di desideri, pulsioni recondite e aspirazioni inconfessate, in cui il reale e l’onirico si rivelano per quello che sono: due facce di quella stessa medaglia che è l’uomo.

A quelle emozioni sommerse dell’essere umano vuole arrivare anche INCANTI, lo spettacolo scritto e diretto dallo stesso Andrea Rizzolini e prodotto da Officine dell’Incanto.

Guarda il trailer: www.youtube.com/watch?v=82Z-GlY-aXQ

In scena sei dei più giovani e premiati illusionisti italiani under 30: oltre a Rizzolini, sul palco Dario Adiletta, Francesco Della Bona, Niccolò Fontana, Filiberto Selvi e Piero Venesia. Sei personalità artistiche differenti, con background e abilità che spaziano tra loro, che per la prima volta si sono uniti in uno spettacolo dall’intrigante drammaturgia, dando vita a un viaggio suggestivo, elegante e ricco di colpi di scena che si e ci interroga sull’incanto, sulla sua vera natura e sull’importanza di saperlo coltivare nelle nostre vite.

Partendo dalle riflessioni di alcuni dei più grandi autori del teatro, tra cui Shakespeare, Goethe, Pirandello e tanti altri, il pubblico – parte attiva dello show - sarà chiamato a risvegliare il «fanciullino» che è in ognuno di noi per riscoprire nelle piccole cose la capacità di meravigliarci di ciò che troppo spesso diamo per scontato.

Uno spettacolo che vuole colmare il divario che da sempre separa l’illusionismo e il teatro e, allo stesso tempo, portare al pubblico l’illusionismo in una forma che non rinneghi il varietà e l’intrattenimento ma che prenda le mosse dal passato per rivendicare i palchi dei grandi teatri di prosa.

Perché l’illusionismo è una forma d’arte che, come le altre, vuole indagare l’essenza umana proprio come il cinema, la musica, la letteratura, e come tale merita di essere riconosciuta e validata, poiché in possesso della stessa potenza estetica, sociale, emozionale e culturale.

Un linguaggio contemporaneo e trasversale, capace di arrivare a ognuno in diverse sfumature, fatto di illusioni, di apparenze di indistinguibili dalla realtà.

Io sono convinto che un’illusionista possa farsi carico di domande molto più profonde del semplice “come ha fatto?”, afferma Rizzolini. Credo che un’illusionista, come ogni altro artista, sia qualcuno a cui chiedere, a cui domandare della nostra umanità e, specialmente in questi tempi, qualcuno a cui guardare in cerca di speranza.

Oltre alle date romane al Teatro Olimpico dal 2 al 5 maggio, il tour primaverile di INCANTI arriva anche il 30 aprile al Teatro Moderno di Grosseto, il 7 maggio al Teatro Puccini di Firenze, l'8 al Teatro Nuovo di Ferrara, il 9 al Teatro Duse di Bologna e l'11 al Teatro Michelangelo di Modena.

Per info sul tour di Incanti: https://incantishow.com/events/

 

BIOGRAFIA ANDREA RIZZOLINI

Andrea Rizzolini è stato definito la “nuova giovinezza” dell’illusionismo contemporaneo. Nato a Milano nei primi 2000, si appassiona all’illusionismo, coltivando parallelamente l’interesse per la recitazione e la scrittura. Dopo aver conseguito un diploma in psicologia della vendita e del marketing, arriva a specializzarsi nell'ambito del mentalismo, creando un genere di spettacolo sofisticato e dinamico che fonde nozioni di psicologia e comunicazione assieme a teatro, letteratura e filosofia.
A partire dal 2017 inizia ad essere internazionalmente riconosciuto come un dei più promettenti illusionisti al mondo, vincendo prima il Campionato Italiano di Mentalismo e partecipando poi, nel 2018, ai Campionati del Mondo di Magia tenutesi a Busan, in Corea del Sud.

Nel 2020, a seguito dell’emergenza sanitaria, crea “Il Filo Invisibile”, uno spettacolo interamente organizzato in collaborazione con il Teatro Franco Parenti di Milano che ha ottenuto un grande successo sia per il pubblico che per la critica rimanendo “in scena” per più di sei mesi. A partire dal 2021 frequenta la formazione in magie nouvelle presso il Centre National des Arts du Cirque.

Nel luglio del 2022, dopo essersi laureato in Filosofia all’Università degli Studi di Milano, partecipa nuovamente ai Campionati del Mondo di Magia a Quebec City, in Canada, e vince il III premio nella categoria di mentalismo.

Da ottobre 2023, porta in scena in tutta Italia lo spettacolo “INCANTI”, di cui è autore, produttore e regista, assieme a cinque dei più giovani e più bravi illusionisti italiani.

 

www.incantishow.com

© Riproduzione riservata