Gerardina Trovato

Gerardina Trovato

Io non devo ripartire, voglio partire per un nuovo viaggio.

1389
stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Siciliana, occhi scuri e profondi, un sorriso dolce, una voce forte, una passione sin da piccola per musica: ovvero Gerardina Trovato. Una delle cantautrici più apprezzate sin dal suo debutto sanremese del 1993, con il brano Ma non ho più la mia città.

Nello stesso anno, viene pubblicato il suo primo lavoro Gerardina Trovato ed inizia un lungo sodalizio con la casa discografica Sugar. Fino al 2005 è un susseguirsi, per l’artista, di importanti consensi di pubblico e critica. Brani come Non è un film, Angeli a metà, Gechi e vampiri, I sogni sono ancora oggi una parte importante del panorama musicale italiano.

Ma se i suoi brani non hanno mai smesso di farci compagnia, è la sua assenza dalle scene che si fa notare. L’ultima apparizione tv risale infatti al 2009 in occasione della trasmissione di Carlo Conti, I migliori anni. Un lungo periodo di assenza durante il quale ha dovuto lottare contro una difficile depressione. Ma oggi, Gerardina, piano piano sta riacquistando la forza necessaria per raccontare di sé e dei suoi progetti.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

La prima domanda che ti faccio è forse la più scontata ma sicuramente sentita: come stai?

Non sto molto bene, ma sono assolutamente in ripresa.

Hai voglia di dirci cosa ti ha causato questa nevrosi ossessiva depressiva?

Un insieme di tante cose a volte non identificabili a volte sì, come ad esempio la morte di mio padre. E’ piuttosto complesso, ma purtroppo è così e bisogna uscirne.

Nei momenti bui si riconosce l’affetto della famiglia e quello degli amici veri. Sono stati un rifugio anche per te? Su chi hai potuto contare in questi anni?

Gli amici e la famiglia sono sempre un rifugio per qualsiasi cosa ed in qualsiasi momento…ho potuto contare su pochissime persone, si conterebbero sulle dita di una mano e qualche dito avanzerebbe, ma sono gli Amici con la A maiuscola, non voglio fare i nomi, loro ed io lo sappiamo bene…e qualcosa comunque si sa…

La musica in questo periodo è stata un qualcosa da cui fuggire o è stata il tuo punto fermo?

La musica è sempre il mio punto fermo, ma ho trovato anche altre forme di comunicazione che mi appassionano molto come la scrittura.

Più volte hai detto che hai sbagliato e che stai continuando a pagare per i tuoi errori. Quali scelte sono state sbagliate? Quali errori hai commesso?

La scelta e, quindi l’errore più grande, è quello di pensare di non sbagliare mai. E’ capitato di riporre male la fiducia qualche volta e le conseguenze negative sono state deleterie.

Gerardina il tuo è un mea culpa o forse gli errori sono stati causati anche da qualche consiglio sbagliato?

Certamente sì, ma i propri errori si devono assimilare, analizzare e rimediare, assumendosene in pieno la responsabilità.

Potessi riavvolgere il nastro della tua vita in quale punto lo fermeresti?

Non lo fermerei assolutamente, la vita va vissuta pienamente sempre anche nei momenti negativi, con i rimpianti non si conclude nulla.

Daresti una definizione di te stessa?

Sicuramente Artista è la definizione a me più consona.

Ho letto che sei stata tolta dal catalogo della Sugar ma la stessa casa discografica si terrà i diritti per i tuoi prossimi due dischi. Non è un controsenso? Rinneghi un artista però te ne assicuri i diritti…

Infatti, questo è stato un capitolo molto buio, ma recentemente io e Caterina lo abbiamo risolto completamente. Devo dire onestamente che non è dipeso da lei….persone sbagliate che hanno fatto cose sbagliate. Comunque io e Caterina abbiamo sistemato tutto…ora sono pronta e libera di ricominciare.

Immagino tu ti stia guardando intorno anche relativamente ad una nuova etichetta discografica. Ripartire è faticoso ma può essere sicuramente uno stimolo. Cosa puoi dirci in merito? Pensi di puntare su qualche etichetta indipendente?

Io non devo ripartire, voglio partire per un nuovo viaggio. Ciò che ho fatto mi ha soddisfatto tantissimo, ma non mi basta, ora devo fare anche altro per sentirmi completa. Il mio nuovo viaggio mi porterà non solo a cantare ma anche a far cantare. Vedremo se l’allieva Trovato ha imparato qualcosa dalla maestra Caselli, ma penso proprio di sì…vedremo…anzi vedrete!!

So che stai scrivendo nuovi testi, cosa racconterai nelle tue nuove canzoni?

Ho composto molte nuove canzoni nelle quali racconto la vita, le emozioni e ciò che accade tutti i giorni con un linguaggio molto diretto.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Hai nostalgia del palco? Vorresti ritornare a cantare per il tuo pubblico?

Certo che tornerò a cantare per il mio pubblico, ma non solo…desidero molto ampliarlo e farmi conoscere.

Sapere che in tanti auspicano un tuo ritorno nel panorama musicale quanto prima, ti dà forza?

Ovviamente….il calore e l’affetto sono fondamentali per me.

Vuoi approfittare di questa intervista per dire qualcosa ai tuoi fan?

Sto arrivando!!

Gechi e vampiri resta per me una delle canzoni più belle del panorama musicale: “Perché voglio di nuovo una vita  un po' meno sbagliata e la voglio con te”. Gerardina cosa vorresti per te?

Star bene e lavorare bene.

Sara Grillo

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

© Riproduzione riservata

Multimedia