Giuseppe Gambardella

Giuseppe Gambardella

Bisogna trovare la genialità nella semplicità delle cose

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Unfolding Roma ritorna a Napoli per incontrare un giovane artista emergente: Giuseppe Gambardella. Cantautore partenopeo, ha da poco pubblicato il suo Ep d’esordio Nel nero dipinto di nero, con l’etichetta sociale Apogeo Records.

Giuseppe parlaci di questo brano, particolare già nel titolo direi..

È un brano che si presta a molte interpretazioni, tutte le persone che conosco gli hanno dato diversi significati! E questo è il bello della musica! Posso dire però con certezza che non è una canzone d’amore. Per quanto riguarda la musica, mi sono ispirato ad una sorta di sound anni ’90, semplice ma particolare.

Il tuo stile è stato definito appunto “semplice e diretto”, da quali artisti trai ispirazione?

Sì, ho sempre pensato che bisogna trovare la genialità nella semplicità delle cose. Gli artisti dai quali ho tratto maggiormente ispirazione sono: Nick Drake, Kurt Cobain, Elliott Smith e Kristin Hersch.

Quando hai capito di voler intraprendere questa strada?

Quando ho realizzato che avevo qualcosa da dire, avevo delle cose dentro che dovevo portare fuori e la musica mi ha aiutato molto.

Cantautore ma anche musicista, ti sei formato presso qualche scuola o sei autodidatta?

Sono autodidatta.

E’ difficile per un artista trovare spazi in cui esibirsi?

Gli spazi per gli artisti che fanno musica inedita sono sempre meno, però ci sono tante piccole realtà di associazioni, piccoli locali che ti danno possibilità di esibirti.

Come tutte le grandi metropoli, Napoli non è una città semplice. Bella da cartolina ma con un pesante bagaglio di problematiche: disoccupazione, baby gang, tanto per citarne qualcuna. Che opinione hai in merito?

Se il Nord con Garibaldi a suo tempo non avesse saccheggiato il Banco di Napoli, adesso staremo qui a parlare di una delle città più importanti d’Europa. Proprio come era un tempo.

Un giovane esordiente riesce a vivere di musica o deve fare i conti con la realtà ed occuparsi anche di altro?

Conosco persone che hanno ottenuto un certo riscontro a livello musicale e di vendite ma, nonostante questo, hanno bisogno di un lavoro per andare avanti: l’arte in Italia non è per niente tutelata.

Prossimi impegni?

Stiamo prendendo contatti con diverse realtà per cui il mese di Novembre, mi vedrà protagonista in diverse serate in giro per la Campania.

Ricordiamo ai nostri lettori che Nel nero dipinto di nero è disponibile presso tutti i digital store e per tutti gli aggiornamenti possono visitare la tua pagina fb.

www.facebook.com/GiuseppeGambardellaCantautore

www.apogeorecords.com

Sara Grillo 

© Riproduzione riservata

Multimedia