Juventus Udinese

Doppietta per l'attacante argentino che regala vittoria e allungo alla sua squadra, Buffon impreciso regala il vantaggio all'Udinese.

641
stampa articolo Scarica pdf

Questa sera alle ore 20.45 allo Juventus Stadium di Torino si sono affrontate Juventus e Udinese nel match valevole per l’8° giornata di Serie A Tim.

I padroni di casa dopo la sosta della nazionale vogliono trovare subito i 3 punti approfittano della sconfitta del Napoli che ha giocato l’anticipo delle 15 contro la Roma.

Allegri dovrà fare a meno di Chiellini infortunatosi in allenamento, Bonucci andrà in panchina e al suo posto giocherà Benatia, l’allenatore toscano opterà dunque per una difesa a 4 con Evra e Lichtsteiner esterni di difesa.

Gli ospiti invece dovranno provare ad aggredire subito la Juventus portando pressione e qualità per poter sperare in un risultato positivo.

Primo tempo a ritmi molto bassi fino al 26’ quando dopo un tiro di Dybala la palla arriva sui piedi di Mandzukic che solo davanti a Karnezis spara il pallone in curva gettando al vento una grossa occasione per il vantaggio.

Come si dice in questi casi, gol sbagliato gol subito, Janko prende alla lettera il detto e dopo un errore di Hernanes tira da fuori area sorprendendo un Buffon in questa occasione non impeccabile che si lascia sfuggire una palla non irresistibile concedendo così all’Udinese il gol del vantaggio.

Passano pochi minuti dal vantaggio friulano e c’è un’altra occasione per la Juventus con Lichtsteiner che invece di crossare in mezzo per Mandzukic tira sull’esterno della rete sprecando l’occasione del pareggio.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});  


Pareggio che arriva quasi allo scadere del primo tempo grazie a una splendida punizone di Dybala che da fuori area insacca alle spalle di Karnezis non perfetto in questa occasione, col gol dell’attaccante argentino finisce anche il primo tempo.

Nel secondo tempo pronti via e sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con Dybala che costringe Karnezis a bloccare il tiro in due tempi un tiro ben indirizzato.

Al 51’ Alex Sandro entra in area e viene agganciato da De Paul l’arbitro concede il rigore, dagli 11 metri si presenta Dybala che spiazza Karnezis e fa 2-1 per la Juventus completando così la rimonta.

Juventus che va vicino al 3-1 con Alex Sandro che su cross di Lichtsteiner a due passi dalla porta manda a lato di testa un pallone da spingere in porta vanificando così la bella azione costruita.

Verso la metà del secondo tempo si rivede l’Udinese in attacco con Thereau che dopo aver dribblato Bonucci fa partire un sinistro rasoterra che Buffon devia in angolo senza problemi.

Ancora gli ospiti pericolosi con Ali Adnan il suo cross per Zapata viene allontanato in corner da Evra che nella circostanza rischia anche l’autogol.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});


Nei minuti finali sono sempre gli ospiti a rendersi pericolosi, la Juventus rischia di subire il pareggio con Zapata che su cross di Ali Adnan da solo in area di testa non riesce a dare forza al pallone, Buffon si deve superare per deviare in angolo il pallone e per tenere in vantaggio la sua squadra.

La pressione dell’Udinese negli ultimi minuti aumenta notevolmente, Allegri si difende e cambia modulo inserendo Sturaro per Dybala passando così a un 4-5-1.

Nonostante la grande pressione dei friulani dopo 3’ di recupero la Juventus riesce a portarsi a casa i 3 punti.

La Juventus vince ma non convince, la prestazione è stata di molto inferiore a quello che ci hanno abituato. L’Udinese non ha nulla da recriminare sotto l’aspetto del gioco e della voglia espressa oggi in campo, l’unica nota negativa è il non essere riusciti a difendere il vantaggio maturato grazie all’errore di Buffon.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});  


JUVENTUS-UDINESE 2-1

Juventus (4-4-2): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Benatia (25' st Bonucci), Evra; Cuadrado, Hernanes, Lemina, Alex Sandro; Mandzukic (21' st Higuain), Dybala (37' st Sturaro).

A disp.: Neto, Audero, Pjanic, Khedira, Marchisio, Mattiello, Kean.

All.: Allegri

Udinese (4-3-3): Karnezis; Wague, Danilo, Felipe, Samir (1' st Adnan); Fofana, Kums, Jankto (30' st Heurtaux); De Paul (10' st Perica), Zapata, Thereau.

A disp.: Scuffet, Perisan, Angella, Armero, Penaranda, Matos, Lucas Evangelista, Balic.

All.: Delneri

Marcatori: 34' Jankto (U), 43' e 6' st rig. Dybala (J)

Ammoniti: Wague, Perica (U); Hernanes (J)

Valerio Mirata

© Riproduzione riservata