Buona La Prima!

Dopo la sosta i bianconeri trovano la vittoria.

stampa articolo Scarica pdf

Questa sera alle 20.45 allo Juventus Stadium di Torino si sono affrontate Juventus e Pescara.

In casa Juventus si pensa a portare a casa i 3 punti, fondamentali per allungare sulle inseguitrici, Allegri dovrà fare a meno dei lungo degenti Dybala e Pjaca, in difesa spazio per Rugani al posto di Chiellini, in porta Neto sostituisce Buffon mentre davanti confermato il duo Higuain - Mandzukic.

Gli ospiti arrivano alla sfida contro i campioni in carica con molti assenti: Verre e Bahebeck su tutti.

Nonostante le assenze gli ospiti proveranno sicuramente a impensierire la Juventus che nelle ultime uscite ha lasciato un po’ a desiderare dal punto di vista del gioco concedendo molto agli avversari.

I padroni di casa hanno preso subito in mano le redini del gioco andando vicini al gol con un colpo di testa di Higuain e in seguito con Hernanes, ma entrambi i palloni sono finiti non molto lontani dai pali difesi da Bizzarri.

Verso la metà del primo tempo i pescaresi hanno sfiorato il gol con Caprari, disturbato da Rugani al momento del tiro, l’attaccante del Pescara però a tu per tu con Neto ha sprecato il pallone del vantaggio.

A 10’ dal termine la Juventus è riuscita a spaccare il match grazie al gol di Khedira, servito alla perfezione da Mandzukic, che con un tiro di esterno destro ha insaccato alle spalle di Bizzarri l’ 1 – 0 per i bianconeri.

Non è successo più nulla fino alla fine del primo tempo con le squadre che sono andate negli spogliatoi col risultato di 1 – 0 per i padroni di casa.

Nel secondo tempo la prima grande occasione è capitata ai bianconeri con Higuain che ha colto il palo alla sinistra di Bizzarri con un gran tiro a giro.

A mezzora dalla fine i bianconeri sono andati vicini al raddoppio con Higuain, ma sul suo diagonale ha trovato molto attento il portiere del Pescara che gli ha negato il gol.

Due minuti dopo Khedira restituisce il favore a Mandzukic, il colpo di testa del tedesco finisce nella zona dell’attaccante croato che da vero rapace d’area insacca il gol del 2-0.

La Juventus ha chiuso definitivamente la partita con Hernanes che dalla distanza ha insaccato il 3-0 con Bizzarri leggermente in ritardo sul pallone.

Da segnalare l’ingresso in campo del classe 2000 Kean al posto di Mandzukic, si tratta dell’esordio in Serie A per il sedicenne attaccante della Juventus.

Il Pescara ha provato a trovare il gol della bandiera con Zuparic che aveva superato Neto, ma Evra sulla linea di porta ha messo in corner sventando la minaccia, dopo questo da segnalare un giocata del neo entrato Kean che si è conquistato il calcio d’angolo, l’arbitro però ha mandato tutti negli spogliatoi senza far battere il corner decretando la fine della partita.

La Juventus ha portato a casa i 3 punti soffrendo fino al gol di Khedira che ha spianato la strada ai bianconeri che successivamente hanno dilagato, in vista della gara contro il Siviglia i bianconeri dovranno gestire meglio la partita sin dai primi minuti.

Il Pescara ha dimostrato di tener testa alla Juventus soprattutto nel primo tempo, ma alla lunga ha dovuto cedere alle giocate dei giocatori avversari.

Tabellino del match:

Juventus-Pescara 3-0

Juventus (3-5-2): Neto; Rugani, Boucci, Evra; Lichtsteiner (25' Cuadrado), Khedira (71' Sturaro), Hernanes, Asamoah, Alex Sandro; Higuain, Mandzukic (84' Kean).

A disp. Audero, Buffon, Chiellini, Pjanic, Marchisio, Lemina, Kean.

All. Allegri.

Pescara (3-5-2): Bizzarri; Campagnaro (46' Vitturini), Zuparic, Biraghi; Zampano, Cristante (76' Bruno), Brugman, Memusahj, Crescenzi; Caprari (65' Pepe), Pettinari.

A disp. Fiorillo, Bruno, Manaj, Benali, Aquilani, Muric.

All. Oddo.

Reti: 36' Khedira, 63' Mandzukic, 69' Hernanes.

Ammoniti: Crescenzi (P)

Valerio Mirata

© Riproduzione riservata

  • Articolo Precedente

  • Prossimo Articolo