Lara Grande

Sii forte e va avanti nella tua battaglia contro tutte quelle persone che credono di avere potere sulle altre

2802
stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Queste mese di Ottobre ha regalato alla nostra città temperature gradevoli come tradizione ,oggi in questa splendida giornata ne approfittiamo e intervistiamo la bravissima e sensualissima Lara Grande.

La prima domanda è secca: basta poco per essere qualcuno !?

Assolutamente no. Io per essere riconosciuta come sexy star a livello internazionale ho sudato e lottato molto. Ho fatto la cosiddetta gavetta,ho preso tante porte chiuse in faccia,tanti no. Ho pianto per far in modo che il lavoro andasse come volevo e non come volevano gli altri. Mi sono fatta largo tra tante artiste e pseudo tali e grazie alla mia determinazione, bravura e forza di volontà ora sono riconosciuta nel mio ambiente come una delle migliori sexy star italiane.

Tutte le modelle di oggi da piccole erano bruttine: da sempre sei stata cosi bella oppure la palestra,la dieta,il mangiare sano ti hanno aiutato?

Il mio è stato un cambiamento radicale. A parte il seno non ho fatto altri interventi però diciamo che dai 18 anni in poi sono sbocciata. Ovviamente ho fatto in passato tanto sport a livello agonistico e oggi come oggi sto attenta a ciò che mangio.

Quanto è importante la famiglia nel tuo percorso formativo? Quali consigli accetti?

Il rapporto con la mia famiglia non è mai stato dei migliori,però ultimamente grazie alla mia indipendenza e alla maturità intrapresa negli anni ci stiamo riavvicinando. I consigli sono sempre ben accetti ma alla fine faccio sempre di testa mia.

Ora parlami di almeno tre donne ribelli e travolgenti che ammiri sia del presente che del passato e ovviamente per quale motivo?

Ammiro molto la principessa Sissi che ha dato la vita per la famiglia poi la giornalista Federica Sciarelli che lotta ogni giorno per dar voce a tutte quelle famiglie disperate che cercano una risposta nella scomparsa dei propri cari e una mia cara amicala pornostar Valentine Demy che all’ età di 50 anni ancora si esibisce e riscuote tantissimo successo.

Se ti capitasse di incontrare Lucia Annibali, la splendida ragazza sfigurata con l’acido dal suo ex, cosa le diresti? Che a mio avviso rimane un esempio di donna tenace,forte è determinata. Quale sarebbe il tuo primo gesto e le tue prime parole?

Sii forte e va avanti nella tua battaglia contro tutte quelle persone che credono di avere potere sulle altre.

Parlaci di Miss Italia: esperienza positiva oppure negativa per una ragazza?

Io ho partecipato a due concorsi di bellezza vincendo entrambi. Credo che per una ragazza sia importante determinare la proprio sicurezza anche in questi particolari eventi.

In questo periodo nel mondo la tecnologia permette di raggiungere migliaia di persone ,come veicolo per te è funzionale ,oppure per promuoverti è ancora efficace la performance live ?

Sicuramente è efficace ma io credo che la performance live sia sempre imbattibile.

A volte è per audacia. A volte per rivincita o per scommessa. La sfrontatezza che seduce è un dono,quasi sempre anche una strategia efficace. Come ti consideri come donna nell’anno 2000?

Io mi considero una persona con una testa sulle spalle consapevole delle proprie armi seduttive ma soprattutto di avere un cervello col quale catturare anche l’ attenzione di chi sa guardare solo le tette.

Sicuramente vivi la notte dei locali romani?Da frequentatrice la “movida romana” è migliorata o peggiorata?

In passato frequentavo molto i locali ,oggi come oggi ci lavoro come ragazza immagine e ospite nelle serate della capitale ma posso dire che a mio avviso sono peggiorati: vedo solo ragazzini che fanno uso di sostanze stupefacenti per tirarsi un po’ su e non vedo nei loro occhi il vero divertimento della serata: hanno bisogno del cosidetto sballo rifugiandosi nell’ alcol e nelle droghe diventando anche pericolosi.

Nel tuo settore la crisi è arrivata ed esiste una feroce concorrenza tra voi artiste?Ci sono delle amicizie vere ?

Certo ce n’è moltissima: io frequento soprattutto locali di lap dance e prive dove anche quando l’ospite è superlativa accorre pochissima gente. Ormai l’italiano è viziato ha bisogno di nuovi stimoli e questi locali anche se belli a volte sono gestiti male, inoltre ci sono ragazze improvvisate che tentano invano di fare il mio mestiere ed ecco perché questi locali vanno a rotoli: è una vergogna se si pensa a 10 anni fa quando c’ era la fila fuori la porta d’ ingresso. Come in tutti gli ambienti anche qui c’è molta concorrenza e invidia però per mia fortuna ho trovato delle care e sincere amiche.

Com’è il tuo rapporto con il quartiere dove vivi? Esiste un luogo della capitale che senti più tuo ?

Io sono della zona tuscolana che mi piace molto perché c’è tanta gente,molti negozi e a qualsiasi ora del giorno e della notte trovi sempre un negozio che può fare al caso tuo. La zona che amo di più e che è nel mio cuore è quello del Colosseo dove ho vissuto un anno con la sua atmosfera magica ,le sue luci..è indescrivibile. Ricordo ancora quel febbraio che nevico’ e io affacciata dalla finestra vidi il Colosseo ricoperto di neve:fu una sensazione indescrivibile!

Il tuo ultimo viaggio: raccontacelo?

Sono stata ad aprile a New York giuro ci ritornerò. La conoscevo già un pochino perché ci sono stata quando ero piccola con i miei parenti. Ora l’ ho vissuta a pieno: appena atterrata all’ aereoporto l’ ho sentita mia, mi sono orientata subito e sembrava che ci vivessi da anni. Il mio inglese mi ha aiutato molto. Sono stata nei ristornati consigliati dalla tv e da internet dove ho potuto assaporare la vera cultura afro e ho mangiato la carne più tenera in tutta la mia vita. Io ero nel quartiere nero di New York.. Harlem dove si respirava la vera storia americana. Mi piaceva vedere la gente che camminava a testa alta senza paura del giudizio degli altri perché non c’ era donna di colore che a 60 anni andava in giro con parrucconi megagalattici, minigonne mozzafiato e ciglia finte con tanto di cellulite alle 3 del pomeriggio sulla 125 st. e anche gli uomini ti parlano non per rimorchiarti,ma davvero disinteressati,perché per loro è normale essere amichevoli. Sono stata alla mitica pasticceria da Buddy,dove ho degustato le migliori pancake della mia vita: ve la consiglio ragazzi!

Quali sono gli abiti con cui ti trovi più a tuo agio?Segui la moda oppure hai uno stile tutto tuo?

Quando esco la sera sono sempre in tiro altrimenti preferisco essere super sportiva: jeans, maglietta, scarpe da ginnastica e via.

Sei coraggiosa, ti piacerebbe un giorno essere protagonista di un cambiamento?

Si sono molto coraggiosa ho fatto diversi cambiamenti nella mia vita e non mi spaventerebbe farne un altro.

Il personaggio politico che più ti piace?

Anche se non approvo il suo modo di pensare trovo Alessandra Mussolini molto determinata e combattiva perchè porta avanti le sue idee facendosi valere a testa alta.

Cosa ti piace della nostra città e cosa non va?

Roma è fantastica: i suoi colori, i suoi odori e quando passeggi al tramonto per Trastevere ci sono delle luci bellissime. Poi le risate, la gente, il cibo,inoltre abbiamo i migliori monumenti del mondo eppure non sappiamo averne cura: sporchiamo le strade,imbrattiamo muri, metro e non abbiamo rispetto nemmeno per i quartiri dove viviamo e il comune a partire dai vertici se ne frega e non dà l’ esempio e il cittadino è soffocato nella sua città.

Sai cucinare e preparare degli ottimi dolci?

Sono bravissima a cucinare ed ho fatto anche dei corsi di cucina: il dolce che mi viene meglio è la cheescake.

Prima di addormentarti cosa ti piacerebbe sognare?Le ragazze credono ancora nel principe azzurro?

Ormai a 30 quando mi addormento non penso più a sognare e questo è davvero triste lo so. In fondo sono ancora una bambina un po’ spaurita ma molto disincantata. Nel mio piccolo sono stata fortunata. Il mio principe azzurro l’ ho trovato e spero anche lo trovino le altre ragazze perchè sicuramente molte sono alla perenne ricerca di colui che gli faccia battere forte il cuore.

Concludendo vorrei citarti questa frase sulla bellezza .. “”Veder sfiorire la bellezza, per una persona che ne è dotata, è una sensazione similmente tragica a quella di colui che perde la vista, dopo un'intera vita in cui ha potuto godere di immagini.”” .Come ti vedrai  tra  qualche  tempo, con la stessa serenità di adesso anche se  il tempo  passa inesorabile …

Io mi vedo con qualche ruga in più, un po’ invecchiata ma serena perché sono riuscita a costruire, nel mio piccolo con molti sacrifici, una vita di soddisfazioni anche nel privato come moglie felice e indipendente.

Grazie Lara per aver contribuito a farti conoscere come una donna con una innata bravura,bellezza e simpatia.

© Riproduzione riservata

Multimedia