Juventus-Bologna 3-0

Dybala dal dischetto e la doppietta di Higuain mandano il Bologna k.o.

617
stampa articolo Scarica pdf

La Juventus, dopo la sosta natalizia, riparte dallo Juventus Stadium di Torino.

Nello stadio di casa arriva il Bologna reduce dalla vittoria contro il Pescara due turni fa.

Turnover obbligato trai pali per i bianconeri, Buffon siederà in panchina complice l’influenza degli ultimi giorni al suo posto Neto.

Dybala confermato titolare al posto di Mandzukic, mentre il neo-acquisto Rincon partirà dalla panchina.

In casa rossoblù, complici le assenze di Verdi e Sadiq, Donadoni prova a reinventare il trio d’attacco con Di Francesco e Krejci a supporto di Destro titolare inamovibile fino ad ora.

Nelle fasi iniziali è la Juventus, come previsto, a fare la partita mentre il Bologna prova a chiudersi e a ripartire in contropiede.

La partita si sblocca subito, il solito Higuain dopo pochi minuti di gioco sfrutta un passaggio di Pjanic e con una girata al volo fa 1-0, si tratta dell’11° gol dell’attaccante argentino con la maglia bianconera.

Il Bologna freddato dal gol subito dopo pochi minuti prova a reagire affacciandosi nella metà campo bianconera però senza grande successo grazie anche a una stabilità difensiva notevole da parte dei bianconeri.

Per quasi tutto il primo tempo nient’altro da segnalare se non l’ammonizione a Lichtsteiner, sul taccuino dei cattivi fa comparire poi il suo nome Torosidis, il fallo del difensore greco però procura un calcio di rigore in favore della vecchia signora, Dybala se ne incarica e con un sinistro chirurgico spiazza Mirante per il 2-0.

Il primo tempo va in archivio sul risultato di 2-0 per i bianconeri, risultato giusto per quanto fatto dalle due squadre in campo, la Juventus ha dominato per quasi tutto il primo tempo a discapito di un Bologna che dopo il primo gol subito si è disunito.

La ripresa inizia con lo stesso copione del primo tempo, la Juventus attacca e il Bologna si difende e prova a ripartire.

Dopo solo 10’ di gioco è ancora la Juventus con il solito Higuain a trovare la rete; l’attaccante argentino sfrutta alla perfezione il cross di Lichtsteiner e dopo uno sguardo rapido alla posizione di Mirante di testa sigla la rete del 3-0 che mette un punto esclamativo sulla gara.

Gli ospiti faticano a trovare spazi nella metà campo avversaria, dove la Juventus è brava a chiudersi e a ripartire creando grandi pensieri alla porta difesa da Mirante, ultima su tutte capitata a Dybala che però ha sparato in tribuna la palla del poker.

A poco più di un quarto d’ora dalla fine Allegri fa rifiatare Higuain autore di una splendida prestazione, al suo posto entra Mandzukic; l’attaccante croato proverà sicuramente a dare il massimo per ritrovare la maglia da titolare.

Pochi minuti dopo è il turno di Rincon che subentra a Khedira, per il centrocampista venezuelano è debutto con la maglia della Juventus.

Il fischio finale è un sollievo per il Bologna che esce dallo Stadium con 3 gol al passivo e una prestazione abbastanza deludente contro una Juventus che trova i primi tre punti del 2017 grazie ai soliti Dybala e Higuain.

La sensazione è che questa Juventus, sempre più capolista, sia inarrestabile, staremo a vedere se sarà la Fiorentina, acerrima nemica dei bianconeri, settimana prossima al Franchi a riuscire a ostacolare la corsa al 6° scudetto consecutivo della vecchia signora.

JUVENTUS - BOLOGNA 3-0

MARCATORI: Higuain (J) al 7', Dybala (J) su rigore al 41' p.t.; Higuain (J) al 10' s.t.

JUVENTUS (4-3-1-2): Neto; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Asamoah; Khedira (Rincon dal 35' s.t.), Marchisio, Sturaro; Pjanic (Cuadrado dal 25' s.t.); Higuain (Mandzukic dal 28' s.t.), Dybala. (Audero, Del Favero, Semprini, Rugani, Rincon, Hernanes, Pjaca). All. Allegri

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Torosidis, Oikonomou, Maietta, Masina; Donsah, Viviani, Dzemaili (Pulgar dal 26' s.t.); Krejci (Rizzo dal 26' s.t.), Destro, Di Francesco (Mounier dal 44' s.t.). (Da Costa, Sarr, Kraft, Mounier, Mbaye, Nagy, Ferrari, Floccari, Gastaldello, Okwonkwo).

NOTE:

Ammoniti: Lichtsteiner (J), Torosidis (B), Di Francesco (B).

© Riproduzione riservata