RETROSPECTIVE FOR LOVE

è il titolo dell’album d’esordio della band fondata da Davide Shorty, oggi 10 marzo 2017.

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

RFL Album cover

“Random Activities of a Heart”

Esce oggi  in digital download su iTunes“Random Activities of a Heart” (etichetta Wormfood Records), l’album d’esordio della band londinese Retrospective for Love (fondata nel 2013 da Davide Shorty). Sarà possibile ordinare il disco fisico e il vinile attraverso il bandcamp della band, eccolo:

https://retrospectiveforlove.bandcamp.com/

Un album, a cui hanno collaborato Laïoung (talento nascente della scena trap italiana), Phat Kat (noto rapper di Detroit), Alba Plano, Otty, DUSTY, Nebbïa, Big Joe e Yazmyn Hendrix, che unisce melodie contagiose, armonie e groove influenzati da hip hop, soul e jazz, ed elettronica: “Siamo una richiesta d’aiuto arrivata attraverso il suono di un vinile, il bisogno d’amore e condivisione nell’accezione più pura. – racconta Davide Shorty. - La nostra musica ci rende un’unità, fa vibrare il corpo e ci dà modo di rilassare il viso stropicciato dalla quotidianità. Dovreste provarla, ne abbiamo in abbondanza per tutti. La consigliamo particolarmente a quei cuori che saltellano poco prima di rompersi, in modo da rendere i saltelli una danza riparatoria.” “Random Activities of a Heart”  è stato anticipato dal singolo “Let Me Know” feat. Yazmyn Hendrix (che ha anche un B-Side, “The Picture You Show Me”, prodotto dal palermitano Nebbïa), accompagnato dal videoclip, qui il link: https://youtu.be/l_K2Bbib2JU), un brano che richiama sonorità degli anni ‘60 e ‘70 “e le proietta nel futuro, attraverso il racconto di un cuore disperato, ma allegramente speranzoso. Il videoclip di Andrea Youth, disponibile su YouTube, ne trae la parte più goliardica e comica rendendolo la perfetta colonna sonora per un singolare “speed dating”. Ecco il link: https://www.youtube.com/watch?v=6I2rcr6VmEM I Retrospective For Love amano il soul, sono nati a Londra nel 2012 da un’idea del cantautore, rapper e producer siciliano Davide Shorty (terzo classificato ad X Factor Italia 2015), successivamente affiancato dalla parigina Leslie Phillips e da Alessandro La Barbera (chitarre), Agostino Collura, (basso), Claudio Guarcello (tastiere) e Daniel "Kalm Daan" Bond e hanno dato vita ad un gruppo che loro stessi definiscono una vera e propria “soulful family”. Nella formazione che ha collaborato all’album troviamo invece Giacomo Braghi (batteria), Gabriele “GaBa” Scalici (tastiere) ed Hanno Rigger (tromba). Vicini al suono di D’Angelo, si sono lasciati contaminare dall’organicità del suono dei Roots e dallo spirito sperimentale di Robert Glasper, i Retrospective For Love portano l’energia delle loro influenze verso nuove direzioni. Le loro liriche sono dense di significato e dipingono nel modo più sincero le attività del cuore umano, rapportato a se stesso ed agli altri, nel bene e nel male, nella chiarezza e nella confusione. Nel loro quartier generale a North West London, la band londinese hanno coniato un suono unico che racchiude prepotentemente la personalità di ogni musicista che lo compone. I Retrospective For Love hanno debuttato discograficamente nel 2014 con il loro omonimo EP ed hanno aperto i concerti di uno dei pionieri del neo soul Bilal, e delle promesse internazionali José James, Jordan Rakei, Low Leaf e Quantic. Inoltre hanno partecipato a festival di prestigio come il Soundwave Croatia (Tisno), l’Hockley Hustle (Nottingham), il Valley Fest (Bristol) ed il Pas De Trai (San Fratello, Sicilia).

© Riproduzione riservata

Multimedia