Lazio-Napoli 0-3

Lazio-Napoli 0-3

La Lazio si arrende al Napoli: tris partenopeo all'Olimpico

stampa articolo Scarica pdf

La Lazio si arrende al Napoli. Gli uomini di Sarri espugnano 3-0 l'Olimpico allungando a + 7 in classifica sui ragazzi di Inzaghi. Una partita che condanna dunque la squadra biancoceleste ma che non la ridimensiona sotto il punto di vista della grinta e della determinazioni visti nel derby. Il Napoli ha sì meritato la vittoria, soprattutto per quanto fatto vedere nella prima frazione, ma la Lazio, nonostante le defezioni e le difficoltà di incontrare la terza forza del campionato, ha mostrato carattere e una reazione di orgoglio nella ripresa. E' mancato il gol ai biancocelesti per riaprire il match, tante le occasione collezionate a metà ripresa, tra cui la clamorosa di Patric salvata sulla linea da Insigne. Sul risultato incidono anche le pesanti assenze di de Vrij e Biglia, due colonne portanti imprescendibili, che hanno pagato il sacrificio nella gara con la Roma. Senza l'olandese, la difesa si smarrisce più volte, come in occasione del gol di Callejon, mentre senza il capitano ne risente la manovra e tutto il centrocampo. Serata difficile per Murgia, schierato per la seconda volta da titolare in stagione e costretto ad arginare le scorribande di Hamsik e compagni. Per il resto, a sette giornate dal termine si delineano gli obiettivi della stagione: mantenere il quarto posto e concentrarsi sulla finale di coppa del 2 giugno. Ormai il treno Champions sembra essere troppo lontano, questa sera l'esame non è stato superato, ma l'obiettivo del terzo posto sarebbe stato solamente il coronamento di una stagione già da incorniciare. 

LA CRONACA Senza de Vrij e Biglia Inzagji opta per un 3-4-2-1 con Radu che torna titolare e Murgia in cabina di regia. Inizia meglio il Napoli: la squadra di Sarri è subito aggressiva e prende le redini del gioco. Dopo una prima fase di studio, la Lazio prende coraggio e inizia ad affacciarsi dalle parte di Reina. Milinkovic è sempre l'uomo in più, e le sue percussioni spaventano non poco la retroguardia partenopea in due occasioni. Ma è il Napoli a passare a metà tempo. Bastos e Wallace non si capiscono, da Mertens a Hamsik che crossa al centro: Radu si perde Callejon e per lo spagnolo è un gioco da ragazzi depositare in rete a porta vuota. La risposta della Lazio non si fa attendere, ma è tutta nello scatto e nel destro di Felipe Anderson bloccata in due tempi da Reina. Gli uomini di Sarri continuano a tenere il pallino del gioco, fanno girare la palla e a tratti sembrano fare quello che vogliono,  i biancocelesti faticano a trovare gli spazi giusti. Gli ospiti sono letali anche in contropiede, e solo la scarsa lucidità sotto porta di Insigne risparmia alla Lazio il 2-0.

Nel finale di tempo Immobile ingaggia un duello fuori porta con Reina, ma il pallonetto del laziale termina alto sulla traversa. La ripresa si apre con ancora il Napoli avanti a spingere per il raddoppio. Allan alza un campanile, Bastos e Strakosha valutano male e Insigne fa 2-0. La Lazio da qui ha una reazione di orgoglio e colleziona occasioni su occasioni. Milinkovic e Keita. Al 30' clamorosa occasione per Patric, Insigne salva incredibilmente sulla linea a botta sicuro. La partita scivola via verso la vittoria degli ospiti, e allo scadere Insigne gela Berisha per la seconda volta: un risultato sicuramente pesante per la Lazio vista stasera. Ora testa a sabato prossimo, i biancocelesti saranno di scena al Marassi contro il Genoa.

Il tabellino

Lazio - Strakosha; Bastos (7' st Hoedt), Wallace, Radu; Basta (14' st Patric), Parolo, Murgia (7' st Keita), Lukaku; Anderson, Milinkovic-Savic; Immobile. A disp. Vargic, Adamonis,  Crecco, Cardoselli, Lombardi, Luis Alberto,Tounkara, Djordjevic. All. Inzaghi.

Napoli - Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Strinic; Allan, Jorginho, Hamsik (34' st Rog); Callejon (28' st Zielinski), Mertens (38' st Milik), Insigne. A disp: Rafael, Sepe, Chiriches, Maggio, Maksimovic, Ghoulam, Diawara, Leandrinho, Pavoletti. All. Sarri.

Arbitro: Irrati (sez. Pistoia). Assistenti: Meli, Crispo. IV Uomo: Passeri. Assistenti porta: Mazzoleni,Calvarese.

Note: ammoniti Bastos, Allan, Hysaj.

Reti: 25' pt Callejon, 6' st e 46' st Insigne. 

Fabio Pochesci 

© Riproduzione riservata