LAZIO–NAPOLI: 0–3

SBLOCCA CALLEJON, LA CHIUDE INSIGNE CON DOPPIETTA. BLINDATO TERZO POSTO, ORA ATTACCO AL SECONDO DELLA ROMA

stampa articolo Scarica pdf

Dopo i complimenti del post doppio confronto con la Juventus, con eliminazione dalla Coppa Italia e pareggio in campionato, il Napoli era chiamato a una prova di forza contro la Lazio a Roma per confermare il terzo posto tenendo lontano i Laziali e provare l’attacco al secondo della Roma.

Prova riuscita, risultato netto, rotondo e un gioco sempre più convincente. La Lazio veniva dall’euforia post derby ma con molte assenze pesanti. Lulic, Biglia, Marchetti e De Vrij sono giocatori troppo importanti nello scacchiere di Simone Inzaghi che ha dovuto schierare il giovane Murgia a centrocampo contro forse il centrocampo più forte o uno dei più forti al momento in Italia e anche in Europa. Sarri sceglie ancora una volta la formazione titolare, con i tre piccoletti davanti, Insigne, Callejon e Mertens, Allan Jorginho e Hamsik al centrocampo, Hysaj Albiol Koulibaly e Strinic in difesa con Reina in porta. Inzaghi risponde con un modulo simile a quello del derby di martedì schierando con in 3 5 2, Strakosha in porta, Bastos Wallace Radu i tre centrali, Basta Lukaku Murgia e Parolo a centrocampo, con Felipe Anderson a fianco di Ciro Immobile. Keita ancora una volta parte dalla panchina.

Cronaca.

Il Napoli sembra subito prendere il controllo della gara facendo un possesso palla pazzesco ma almeno per i primi minuti non riesce ad arrivare dalle parti del portiere di casa.
Ma la prima occasione è per la Lazio, tiro di Milinkovic deviato in angolo da Koulibaly. Al 13° ancora Milinkovic ma Reina controlla bene la situazione. 25° goal del Napoli. Sbaglia Wallace, Insigne per Hamsik che trova Callejon appostato sul secondo palo. Azione da manuale Sarri. Difesa della Lazio un po’ distratta. Ci prova la Lazio a reagire con Anderson servito da Immobile, Reina respinge. Il Napoli dimostra un palleggio a due tocchi da manuale del calcio. La Lazio sembra frastornata. Insigne al 44° ha la palla del 2 a 0 ma il suo tiro termina a lato. Finisce il primo tempo con il Napoli in vantaggio. Ripresa senza nessun cambio. Il Napoli vuole chiudere la partita e al 51° Insigne sbuca tra Basta, Bastos e il portiere laziale Strakosha e di suola firma il 2 a 0. Ancora una volta la difesa laziale lascia molto a desiderare. Inzaghi cambia Murgia e Bastos per Keita e Hoedt. Proprio il senegalese subito protagonista in zona Reina, con assist per Felipe Anderson che mette a lato. Ancora Keita al tiro ma Reina si fa trovare pronto. Terza sostituzione per Inzaghi, fuori Basta dentro Patric. Spinge la Lazio e per due volte sfiora il goal proprio con
Patric, nella seconda è Insigne a salvare sulla linea a Reina battuto. Sarri toglie Callejon per Zielinski, Mertens per Milik e Rog per il capitano Hamsik. Il Napoli controlla la partita, la Lazio non riesce a incidere e Insigne trova il suo 14° goal stagionale con un gran destro. Doppietta per lui e partita chiusa.

Prova di forza della squadra di Sarri, centra la sua decima vittoria fuori casa, la settima consecutiva e lancia la sfida alla Roma per il secondo posto. Quel secondo posto che potrebbe salvare la stagione evitando i preliminari Champions e portando nelle casse della società soldi freschi per ritoccare una squadra con ampi margini di miglioramento. Da segnalare l’ottima forma fisica del Napoli, non ha risentito del doppio confronto infrasettimanale, anche questo merito dello staff di Sarri. Rimandata la Lazio di Inzaghi, solo un punto con le grandi del campionato, ma comunque fino a ora un percorso che a inizio campionato era impensabile, finale Coppa Italia compresa.

LAZIO-NAPOLI 0-3

 LAZIO : Strakosha; Bastos (7'st Hoedt), Wallace, Radu; Bast (14'st Patric), Parolo, Murgia (7'st Keita), Lukaku; Felipe Anderson, Milinkovic-Savic; Immobile. All. Inzaghi NAPOLI : Reina; Hysaj,Albiol, Koulibaly, Strinic; Allan, Jorginho, Hamsik (34'st Rog); Callejon (28'st Zielinski), Mertens (38'st Milik), Insigne.) All. Sarri MARCATORI: 25'pt Callejon; 6′ e 47'st Insigne ARBITRO: Irrati di Pistoia

Giuseppe Calvano

© Riproduzione riservata