“Gemütlichkeit”: Intimità, Leggerezza – Magia – Passione”

“Gemütlichkeit”: Intimità, Leggerezza – Magia – Passione”

14 maggio - Convento dei SS XII Apostoli

578
stampa articolo Scarica pdf

CAMERA MUSICALE ROMANA

Convento dei SS. XII Apostoli - Sala dell'Immacolata

Domenica 14 Maggio ore 19:00

“Gemütlichkeit”

Intimità Leggerezza – Magia – Passione

Musiche di W. A. Mozart, R. Schumann, M. Bruch

Luca Sanzò, viola

Vincenzo Isaia, clarinetto

Francesco Del Fra, pianoforte

PROGRAMMA

W.A. Mozart Kegelstatt trio (trio dei birilli) KV 498

- Andante – Menuetto –  Rondeaux-allegretto

R.Schumann Märchenerzählungen op.132

- I Lebhaft, nicht zu schnell (vivace, ma non troppo veloce)

- II Lebhaft und sehr markirt (vivace e molto marcato)

- III Ruhiges Tempo, mit zartem Ausudruck (tempo tranquillo, con dolce sentimento)

- IV Lebhaft, sehr markirt (vivace, molto marcato)

Max Bruch op. 83

- n.1 Andante

- n.2 Allegro con moto

- n.3 Andante con moto

- n.4 Allegro agitato

- n.5 Rumänische Melodie: Andante

- n.6 Nachtgesang (notturno): Andante con moto

- n.7 Allegro vivace, ma non troppo

- n.8 Moderato

Il repertorio per clarinetto, viola e pianoforte è di raro ascolto ma nasconde perle di rara suggestione e bellezza.

I maestri Vincenzo Isaia al clarinetto, Luca Sanzò alla viola e Francesco Del Fra al pianoforte ci condurranno in un affascinante percorso che parte dalla serena giovialità del “Kegelstatt Trio” KV 498 di W.A. Mozart, passa per la misterioso fascino evocativo delle storie di fate (“Märchenerzählungen) op.132 di R. Schumann, per terminare con gli intensi otto pezzi op. 83 di.

M. Bruch

© Riproduzione riservata