Mamma... Ieri Mi Sposo

Mamma... Ieri Mi Sposo

Risate assicurate al Manzoni dal 1° al 25 marzo

451
stampa articolo Scarica pdf

È una Sandra Milo travolgente ed esilarante quella che recita al teatro Manzoni dal 1° al 25 marzo con lo spettacolo Mamma.... ieri mi sposo!! (Twixt) di Clive Exton e diretto da Patrick Rossi Gastaldi sull’adattamento di Carlo Alighiero e Gustavo Verde. Si tratta di una commedia molto divertente, ambientata negli anni ’70, che racconta le vicende di Lino Sereni (Gino Rivieccio), un uomo diviso tra la moglie (Marina Suma) e la madre (Sandra Milo), reciprocamente all’oscuro dell’esistenza altrui. Lino ha sempre fatto fatica a parlare alla madre delle donne che frequenta. L’autore propone un rapporto particolarmente intenso tra mamma e figlio, a causa del quale quest’ultimo è costretto a costruire una serie di bugie per nascondere alla donna il proprio matrimonio e non provocargli un dolore fortissimo. Le bugie non solo hanno le gambe corte, ma una volta detta una per evitare di farsi scoprire si è costretti a mentire ancora. Costruendo un castello di menzogne, a volte anche strampalate, senza poter tornare indietro. In questa situazione si ritrovano coinvolti gli altri personaggi: come la segretaria di Lino (Fanny Cadeo), ugualmente intenta a nascondere una relazione clandestina con il socio di Sereni, Attilio (Ettore Massa). E nel momento in cui entra in ballo anche la vera moglie, gli equivoci aumenteranno e i ruoli si scambiano: la madre “segreta” diventerà una donna delle pulizie con qualche rotella fuori posto. La segretaria sarà la moglie di Lino (e scatenerà un dolore al personaggio della Milo e allora sì che ci sarà da ridere) e la compagna diventerà la segretaria. Senza dimenticare l’arrivo di Attilio che aggiungerà altra carne al fuoco. Una cosa però è certa nel corso dello spettacolo c’è tanto da ridere. La comicità all’inglese e di altri tempi non manca e permette allo spettatore di divertirsi fino alla fine. A rendere piacevole la commedia, oltre l’interpretazione della Milo, sono anche gli altri attori della compagnia, circondati da una scenografia ben fatta che riproduce l’interno di una villetta di campagna realizzata da Sissy Granata. I costumi, inoltre, sono di Sandra Banco e le luci di Alessio Sepe. Con le risate assicurate il finale è tutto da gustare e ci sarà anche un inaspettato finale. Lino dovrà fare una scelta tra la madre, la moglie e la segretaria, perché la verità viene sempre a galla.

Di Sabrina Redi 

In scena dal 1° al 25 marzo. (Via Monte Zebio 14 - 00195 Roma Tel. 06/3223634 www.teatromanzoni.info). Orario spettacoli: dal martedì al venerdì ore 21, sabato ore 17-21. Domenica ore 17.30, lunedì riposo. Martedì 20 marzo ore 19 - giovedì 22 marzo ore 17-21.

© Riproduzione riservata