Il Caro ESTINTO

La recensione dello spettacolo firmata da Benedetta Spazzoli

stampa articolo Scarica pdf

Dal 12 al 15 aprile il Teatro Petrolini di Roma ci presenta : “il Caro E(STINTO)”, una commedia dai toni scherzosi, brillanti e  divertente per risate assicurate.

Il protagonista è il defunto Onorevole Giovanni Maria Cantalamessa, un uomo dai solidi valori, soprattutto quello per la famiglia, nonché fondatore del Family Day.

Dopo la sua morte improvvisa, la moglie Adele ancora sconvolta e reduce dai funerali rientra a casa con la fidata governante Caterina e in attesa di fare un servizio televisivo per uno speciale dedicato al marito si susseguono una dopo l’altra visite impreviste e inaspettate.

Suonano alla porta, una dopo l’altra tre donne di vario genere e non per le dovute condoglianze , ma ognuna delle quali racconta la propria storia con il defunto.

La moglie Adele, raduna le tre ,di cui ascolta i bizzarri racconti e tra le acute frecciatine della buona governante Caterina, emergono le vicende che legavano ognuna di esse all’Onorevole Cantalamessa.

Invidie, gelosie..manie di protagonismo caratterizzano tutte e tre le giovani ..

Adele ,la moglie, finge di non essere al corrente di nulla, ma poi svela di aver sempre saputo tutto.. le “amanti”, dopo un tentativo di baruffa si ricompongono in attesa di mettere in scena un teatrino per scongiurare eventuali scandali davanti alle telecamere dello show trash per cui andrà in onda lo speciale.

Gloria Luce Chinellato, anche regista dello spettacolo veste meravigliosamente i panni della conduttrice a caccia di gossip tipica dei programmi trash in onda quotidianamente e tipici della società attuale.

Il cast è interamente al femminile, tutte le interpreti sono brillanti, espressive dalla recitazione incalzante, mai scontata..tutte donne.. così come e l’aiuto regista Ilaria Fiore Chinellato e l’autrice del testo, la scrittrice e storico dell’Arte Enrica Corradini che ha curato con sapienza la sceneggiatura.

I ricordi di tutte intorno alla vita del’Onorevole si fanno talvolta tristi ma scatenano per lo più risate ed è proprio ridendo divertito che lo spettatore potrà cogliere spunti di riflessione sella società odierna, i meccanismi , i segreti e le regole spesso spietate della famiglia e della società odierna, il ben apparire, la menzogna, il tingere di colore ciò che sembra un po’ “stinto”per renderlo appetibile al pubblico ingordo della TV di scarsa qualità ..

Il Caro (E)stinto.. a breve tornerà in scena con altre repliche!

Da non perdere!

Benedetta Spazzoli

© Riproduzione riservata