Lira Di Dio

Lira Di Dio

Il nuovo album de Il Leprotto recensito da Valerio Mirata

570
stampa articolo Scarica pdf

Il Leprotto, dopo tre anni dall’ultima pubblicazione, esce il 10 aprile 2018 con il nuovo album intitolato “Lira Di Dio” distribuito da Brutal Toys Record.

IL Leprotto o LPR8 è il progetto di musica elettronica del produttore cremonese Marco Connelli.

L’artista, dal 2010 ad oggi, ha suonato in vari club e festival condividendo il palco con artisti del calibro di Knife Party, Nero, Erol Alkan, Planet Funk, Audio Bullys, Motel Connection per citarne alcuni.

Nel 2012 è tra i cinque finalisti ad esibirsi ad Arezzo per il festival Elettrowave Challenge,  con il singolo "Leprottophobia", nominato ai Qwartz Eletronic And New Music Awards 8 di Parigi nella categoria BEST DANCEFLOOR TRACK.

A distanza di un anno nel 2013 esce il remix per il duo pugliese Redrum Alone. Tra gli altri, ne parleranno MTV New Generation e XL di Repubblica; vince un contest internazionale remixando il brano "Why Don't You Do Right" reinterpretato dai tedeschi CAB CANAVARAL e poi firma una pubblicazione per l'etichetta tedesca BILLYBONG RECORDS.

Successivamente nel 2014, grazie alla cura artistica di G-Love pubblica un EP di 3 brani inediti intitolato "Piece Of Kiss” ricco di featuring con importanti artisti della scena musicale indipendente italiana come Sick Tamburo e Pink Holidays. Il videoclip del singolo "Kiss" viene trasmesso in esclusiva su Wired Italia. Poco dopo Il Leprotto viene scelto come artista della settimana su MTV Just Discovered ed esce con "Leprottoland", un Album di 9 brani distribuito da Sostanze Records.

Lo stile elettronico mixato alla techno rendono l’ascolto del disco molto piacevole, si può notare come l’artista abbia voluto usare suoni corposi, voci glitchate e campionamenti roboanti con qualche nota dark, trasmettendo emozioni nuove e non “mainstream”, confermando ancora una volta la sua attitudine aggressiva da dancefloor.

Il disco, composto da 8 tracce, è di piacevole ascolto, ogni canzone, pur rimanendo sullo stile elettro/techno, ha un suo stile, una sua forma e un suo significato.

Nonostante la sosta di tre anni il Leprotto ha sfornato un altro ottimo album mantenendo lo stile e l’impronta inconfondibile e maturando nei suoni e nei contenuti di quest’ultimo.

Per gli amanti del genere è sicuramente un disco da prendere in considerazione perché la bravura dell’artista è ormai nota, mentre per i più sofisticati o dubbiosi potrebbe essere una scoperta e una sorpresa, la cosa certa è che chiunque ascolti questo disco avrà voglia di ballare dalla prima all’ultima canzone.

Possiamo dunque definire un successo l’uscita del nuovo album, un successo anche per Marco Connelli che ha saputo sfruttare al meglio il periodo di pausa per produrre un piccolo capolavoro musicale.

Dato i risultati positivi de “Lira Di Dio” ci si aspetta in futuro di poter ascoltare ancora musica di questo livello grazie alla passione presente nel disco e poco importa se bisognerà aspettare uno, due o cinque anni.

Tracklist: 

1 – Introduksjon

2 – Luck Attiva

3 – Tuva

4 – Two Bad Minutes

5 – Marches in March

6 – Mavaffu*k You

7 – One Bad Minute

8 – The Experience Ended

Valerio Mirata

© Riproduzione riservata