Le Quotidiane Perle Di Bellezza Stabat Mater

Le Quotidiane Perle Di Bellezza Stabat Mater

Stabat Mater, Giovanni Battista Pergolesi, 1736.

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Lo Stabat Mater è sicuramente il componimento più famoso di Giovanni Pergolesi (Jesi 1710 - Pozzuoli 1736). Nel 1736 il compositore jesino si ritirò presso il convento francescano di Pozzuoli, la tubercolosi lo stava consumando lentamente ed aveva intuito che la fine fosse molto vicina. Lo Stabat Mater fu scritto quindi nel 1736, praticamente sul letto di morte e fu comporto per la nobile fraternità nella chiesa di Santa Maria dei Sette Dolori a Napoli, ed aveva lo scopo di sostituire lo Stabat Mater di Alessandro Scarlatti che la Confraternita cantava durante le orazioni nei venerdì di Quaresima, ma che intanto era considerato un po' antiquato.

Fece appena in tempo a comporre l'opera che la tubercolosi lo portò via alla giovanissima età di 26 anni. Fu sepolto in una fossa comune presso la cattedrale di Pozzuoli ed il manoscritto si salvò grazie all'interessamento del marchese Domenico Corigliano di Rignano.

L'ultima opera di Pergolesi, stampata a Londra nel 1749, ebbe un successo inaspettato e si diffuse rapidamente in tutta Itala e successivamente in tutta Europa, tanto da diventare il testo più stampato del XVIII secolo Fu esempio e modello di tutta la Musica Sacra da quel momento in poi. Proprio perché frequentemente stampato, lo spartito dell'opera accumulò una molteplice serie di inesattezze tanto che fu necessario, in epoca recente, condurre delle edizioni critiche, recuperando anche il manoscritto originale conservato nell'Abbazia di Montecassino.

Lo Stabat Mater è un'opera scritta per due voci (soprano e contralto) ed archi e fi qui riprende lo schema adottato da Scarlatti, ma l'opera di Pergolesi è invece rivoluzionaria perché introduce dei moduli espressivi che erano utilizzati nella musica operistica del suo tempo. Questo ovviamente attirò le critiche di chi non riteneva il nuovo stile consono alla Musica Sacra, ma il tempo diede ragione all'intuizione del Pergolesi tanto da far diventare il suo Stabat Mater una delle opere fondamentali della storia della musica.

Alessio Capponi

© Riproduzione riservata

Multimedia