Pagelle Lazio-Cagliari

Bentornato Milinkovic! Luis Alberto incanta, Acerbi si riconferma bomber

289
stampa articolo Scarica pdf

La Lazio torna a sorridere dopo più di un mese. Con il 3-1 al Cagliari Inzaghi potrà passare un sereno Natale e preparare nei migliori dei modi la trasferta di Bologna.

Strakosha 6.5 I rossoblù faticano a creare veri grattacapi alla difesa laziale ma è bravissimo su Dessena negli ultimi scampoli di match. A causa dell'ingenuità di Bastos non riesce a mantenere la porta inviolata.

Luiz Felipe 6.5 Solo un paio di sbavature che il Cagliari non riesce a concretizzare. Per il resto partita attenta e concentrato per tutti i 90 minuti.

Acerbi, 7.5 Un guerriero. Un'altra grande prestazione, ancora una volta attentissimo in difesa e letale sotto porta. Con quello di oggi sale a 3 gol in stagione. Leader difensivo e ormai colonna portante dello scacchiere di Inzaghi e idolo dei tifosi. Ogni giocatore dovrebbe prendere esempio da lui.
Radu 6.5 Con il coltello tra i denti alza il muro a difesa della Lazio. Partita praticamente perfetta e solito atteggiamento che intimorisce anche gli avversari. Una garanzia.
(80' Bastos) 4.5 Ripaga nel peggiore dei modi la scelta di Inzaghi di schierarlo negli ultimi minuti. A tempo scaduto colpisce con una gomitata Joa Pedro, regalando di fatto il rigore al Cagliari e la conseguente ammonizione. Per questo gesto insensato la Lazio per la decima partita consecutiva subisce gol.
Marusic 6 Parte bene come tutti i suoi compagni offrendo il suo contributo sulla fascia. Con il passare dei minuti si spegne e fatica nella ripresa.
Milinkovic 7 La sua commozione dopo il gol è l'emblema di questa vittoria. Si è ripreso il pubblico dell'Olimpico grazie alla miglior prestazione stagionale: finalmente torna al gol che per lui significa liberazione. Bentornato Sergente.
(69' Leiva) 6 Rivede il campo dopo più di un mese. Il pubblico biancoceleste gli rende il giusto tributo con una lunga ovazione.
Parolo 6.5 Come sempre dà tutto, recupera palloni e si sacrifica al servizio dei compagni.
Lulic 7 Partita di grande generosità ed efficacia. Corre come un treno avanti e indietro senza risparmiarsi mai, strappa numerosi palloni dalle gambe degli avversari trasformando l'azione da difensiva ad offensiva. Per Natale si regala il primo gol stagionale al termine di un contropiede letale.
Luis Alberto 7.5 Applausi per il "Mago". Ritorna a deliziare i tifosi con tocchi di classe, lanci perfetti e una prestazione totale. Inzaghi aveva bisogno dei suoi lampi di geni. Ora tutti con il fiato sospeso per il problema muscolare che l'ha costretto ad uscire dal campo.
(77' Lukaku) SV
Correa 6.5 Sembra crescere di partita in partita. Nei primi minuti la difesa cagliaritana non lo prende mai, si diverte a confondere gli avversari con le sue finte propiziando il vantaggio di Milinkovic.
Immobile 6.5 Non riesce a trovare il gol un po' per sfortuna, un po' per imprecisione sotto porta. Nel primo tempo colpisce una clamorosa traversa che avrebbe meritato un esito diverso, nella ripresa i compagni provano a servirlo ma la palla non ne vuole sapere di entrare. Generoso in occasione del terzo gol, regalando a Lulic un assist perfetto.
Inzaghi 7.5 Cambia qualcosa a livello tattico e la Lazio riparte. I suoi ragazzi entrano in campo con l'argento vivo addosso e chiudono il match già nel primo tempo. Avanti così.
Fabio Pochesci

© Riproduzione riservata