DANZA ORIENTALE E PERCUSSIONI PER UNA DONNA PROTAGONISTA

DANZA ORIENTALE E PERCUSSIONI PER UNA DONNA PROTAGONISTA

Grande successo al Teatro Euclide di Roma per lo spettacolo “Corpo di donna, danza di donna” con ospiti d’eccezione il musicista Nino Errera e il ballerino internazionale Ahmed Slimani

stampa articolo Scarica pdf

Un anno di duro lavoro per portare le loro allieve ad ottimi livelli di danza orientale ma alla fine per Luisa Del Grosso e Nadia Slimani è stata una grande soddisfazione godere del successo che ha avuto il loro saggio spettacolo "Corpo di donna, danza di donna" in scena al Teatro Euclide di Roma davanti a una platea tanto gremita da lasciare qualcuno in piedi.

Le coreografe e ballerine professioniste hanno messo la donna al centro dell’universo per raccontarla senza filtri rosa e, soprattutto, dando un’immagine vera che si manifesta anche attraverso la danza. E’ stato quasi emozionante, infatti, vedere 30 allieve ballerine mettersi in gioco a prescindere dalla loro età e dal loro fisico, facendo apparire soprattutto la loro passione e la voglia di esprimersi attraverso una cultura millenaria.

Ad essere evidenziate le virtù delle donne come saggezza, indulgenza, pazienza, coraggio, ma anche la loro testardaggine, le ferite, la complicità e le delusioni che possono avere. Il tutto espresso in vari quadri di danza Orientale e Bollywood a cui hanno preso parte fra le altre Virginia Ponzo, Antonella Sabeone, Chloe Kypseli, Fifi Eb, Emmanuelle Magne, Ilaria Beata, Tania Vichi, Istrat Jahan, Alessia Gelosi, Flavia Bonanni, Eleonora Baldi, Benedetta Tirelli, Chiara Blandino, Micol Fischer, Ginevra Conti, Giulia Mastrantonio, Martine Poggetti, Sara Tiburzi, Roberta Valdes, Miranda Angeli, Ines Castelletti, Francesca Marotta, Alessia Gelosi, Chloè Kypseli, Eleonora Baldi, Barbara Pastore, Chiara Teoli, Giulia Caruso Mosna, M.Giulia Pulieri, Giorgia Boccalini, Hayet Bakri Maya, Marina Poggetti, Miranda Angeli, Mara Cervelloni, Alessia Gelosi, Israt Jahan.

Fascino, seduzione e professionalità nell’esibizione delle due insegnanti Luisa Del Grosso e Nadia Slimani che si sono esibite sia insieme sul tema dell’indulgenza sia come uniche protagoniste lasciando il pubblico completamente entusiasta.

Lo spettacolo è stato reso ancora più grande dall’intervento del maestro Nino Errera venuto direttamente dalla Sicilia per dare un saggio delle sue percussioni. Uno di quegli artisti che può definirsi semplicemente “fenomeno” considerata la sapienza nell’inventare suoni e melodie attraverso le sue bacchette magiche.

Ospite a sorpresa il danzatore professionista di danza contemporanea Ahmed Slimani che con la sua performance ha dato voce a tutto il corpo dimostrando il perché le sue esibizioni sono ammirate in tutto il mondo.

E degno finale la coreografia dedicata a quell’acqua che riesce a crearsi sempre un varco eseguita da Nadia e Ahmed Slimani e Luisa Dal Grosso ancora una volta sui travolgenti ritmi del maestro Errera. Uno spettacolo coinvolgente dall’inizio alla fine che può anche non definirsi saggio di fine anno considerato la professionalità di chi lo ha diretto e interpretato.

                                                                                           Rosario Schibeci 

© Riproduzione riservata