Non Solo Palloni:la Nuova Generazione Di Tornei Non Proprio Tradizionali

Non Solo Palloni:la Nuova Generazione Di Tornei Non Proprio Tradizionali

Se pensiamo alla parola torneo, le prime immagini che ci vengono in mente sono grandi manifestazioni sportive come Wimbledon per il tennis, il Sei Nazioni del rubgy o i tantissimi tornei calcistici che hanno luogo ogni anno.

116
stampa articolo Scarica pdf

Non solo palloni: ecco la nuova generazione di tornei non proprio tradizionali

Se pensiamo alla parola torneo, le prime immagini che ci vengono in mente sono grandi manifestazioni sportive come Wimbledon per il tennis, il Sei Nazioni del rubgy o i tantissimi tornei calcistici che hanno luogo ogni anno. Pochi invece sanno che è sempre più forte una sottocultura che ama giocare a quegli sport più mentali che da molti non sono considerati nemmeno sport. Complici anche le nuove tecnologie, questi giochi attirano anno dopo anno sempre più appassionati da tutto il mondo, con un giro d’affari non da poco.

Vincere senza spostarsi da casa

I primi e forse più famosi, sono sicuramente gli eSport, portati alla ribalta dai tanti gamer celebri su YouTube e Twitch. Come si evince dal nome, i tornei di questi videogiochi sono presi molto sul serio tanto da essere associati agli sport più tradizionali. Piattaforme online come Toornament hanno reso possibile anche lo svolgimento di tornei dei giochi più celebri completamente online permettendo a più di cento giocatori di sfidarsi contemporaneamente. I tanti casinò online presenti nella sezione di bonusfinder.com dedicata all'Italia, che elenca i principali casinò digitali e i bonus da essi offerti ai nuovi giocatori, sono invece la prova dell’amore del pubblico per una versione più tecnologica dei vecchi giochi di carte. Cavalcando questa moda e aggiornandosi alle ultime novità tecnologiche, molte piattaforme online ospitano ora veri e propri tornei di blackjack o di poker, tra cui il celebre Poker Texas Hold’Em. Dando la possibilità a tutti coloro che hanno uno smartphone di partecipare e vincere, stanno anche avendo enorme successo i tornei di quiz. Mettendo alla prova le conoscenze dei giocatori sugli argomenti più disparati, l’app Quiz Duello attira oltre 50 milioni di giocatori da tutto il mondo in un appuntamento giornaliero. I vincitori di ogni giornata si dividono poi il montepremi spendibile in buoni Amazon.

Eventi di grande successo

Se alcuni preferiscono giocare e vincere da casa, questi sport alternativi possono essere giocati anche di persona, durante eventi che hanno sempre un maggiore successo. I sempre amati scacchi, ad esempio, attirano da decenni un numero sempre maggiore di appassionati e i tornei di questo gioco diventano anno dopo anno sempre più sofisticati e moderni, come i Campionati Italiani Assoluti che si sono tenuti quest’anno a Spoleto. Anche i geek hanno il loro torneo: le Championship Series di D&D, l’abbreviazione di Dungeons & Dragons è pensato per essere giocato principalmente a casa e tra amici, disputatesi dal 1977 e che quest’anno hanno visto sei quadre lottare per il podio per ben otto ore seguendo le regole della quinta edizione del gioco. Già citati per quanto riguarda i giochi online, gli eSport sono usciti dal mondo strettamente digitale e sono arrivati nel mondo reale grazie a tornei di grandissimo successo con un giro di affari enorme. Certo, i giocatori si sfidano comunque davanti a computer di ultima generazione, ma lo fanno seduti uno di fianco all’altro. Così ha fatto l’italiano Edoardo Badolato a New York nell’ultima edizione della World Cup di Fortnite, arrivando sesto e aggiudicandosi 67.000 dollari dal montepremi complessivo che ammontava a ben 3 milioni di dollari.

Non solo calcio, quindi: una nuova generazione di giocatori e vincitori si sta sviluppando in discipline a prima vista considerate lontane dal mondo dello sport, ma che richiedono allo stesso modo concentrazione, allenamento, spirito di squadra e grandi capacità

Articolo di Michele Stentella

© Riproduzione riservata