NANNI, DA GIUNTA RAGGI SILENZIO ASSORDANTE SU LAVORATRICI PRECARIE SCUOLA

NANNI, DA GIUNTA RAGGI SILENZIO ASSORDANTE SU LAVORATRICI PRECARIE SCUOLA

"Assolutamente insoddisfacente quanto proposto oggi durante l’incontro tra l’assessore comunale alla scuola e le rappresentanze sindacali delle scuole dell’infanza e dei nidi". Così in una nota Dario Nanni consigliere del VI Municipio.

stampa articolo Scarica pdf

ROMA: NANNI, DA GIUNTA RAGGI SILENZIO ASSORDANTE SU LAVORATRICI PRECARIE SCUOLA

"Assolutamente insoddisfacente quanto proposto oggi durante l’incontro tra l’assessore comunale alla scuola e le rappresentanze sindacali delle scuole dell’infanza e dei nidi". Così in una nota Dario Nanni consigliere del VI Municipio.

"Un incontro che in pratica non è servito a nulla, visto che nulla è stato detto rispetto alle tante questioni irrisolte, un silenzio assordante soprattutto per quanto riguarda il futuro delle lavoratrici precarie. In primis, nulla è stato riferito rispetto al fatto che da 4 mesi queste lavoratrici non percepiscono un euro, che doveva essere il primo punto sul quale un’amministrazione che si ritenga tale doveva dar risposta. E nulla è stato detto sul rapporto tra il numero delle insegnanti dell’infanzia/ educatrici dei nidi e i bambini. E non è arrivata nessuna indicazione anche sul metodo che verrà utilizzato per assegnare il personale che andrà a rafforzare il numero di insegnanti/educatrici nelle scuole", osserva Nanni.

"A tutto questo si aggiunga che niente si sa sul cosiddetto “personale fragile”, ovvero su quelle lavoratrici che secondo le linee guida del governo per ragioni di sicurezza non dovrebbe riprendere servizio a settembre. Insomma un quadro sconcertante, considerando che tra poco più di un mese, le scuole e i nidi dovranno riaprire. Spero - conclude Nanni – che nei prossimi giorni si faccia chiarezza una volta per tutte su questa vicenda, nella quale sono coinvolte centinaia di lavoratrici che svolgono un ruolo fondamentale nell’educazione e nella crescita dei bambini e che non possono essere prese in considerazione dall’amministrazione solo quando ne ha bisogno".

Lo comunica in una nota Dario Nanni, consigliere del VI Municipio.

© Riproduzione riservata