Professore Reagisce Alle Provocazioni Di Un Alunno.

Professore Reagisce Alle Provocazioni Di Un Alunno.

Nel Pisano, un Professore è stato deriso da un alunno. L’insegnante reagisce sferrandogli un pugno nello stomaco. La scena è stata ripresa da uno smartphone.

stampa articolo Scarica pdf



Un professore di un istituto superiore di Pontedera, nella zona del Pisano, ha reagito alle provocazioni di un suo alunno che lo derideva. In quel momento l’alunno si trovava vicino alla cattedra e continuava a provocarlo. Il professore ha perso le staffe e gli ha sferrato un pugno nello stomaco. La notizia riportata dal Il Tirreno, afferma che i genitori hanno denunciato l’accaduto. Nel mentre la dirigenza scolastica ha sospeso l’insegnante. Ritornando all’accaduto. In quell'arco cronologico è stato girato un video. Un filmato di circa 14 secondi, girate in classe. In questo video si vede la scena del professore che ha risposto alla provocazione del ragazzo.
Nel mondo d'internet, in particolare nei social network, molti si scagliano contro il ragazzo. Accusando, la perdita dei valori educativi da parte dei genitori. Altri non trovano spiegazioni come mai i giovani trovano rifugio nella derisione. Non sono pochi i vari episodi di bullismo che avvengono in certi contesti. Dall’altra parte, troviamo coloro che affermano che la violenza non è un ottima pratica educativa Tra i vari commenti che abbiamo letto, emerge anche una certa preoccupazione riguardo l’educazione scolastica oltre che genitoriale. Alcuni affermano’’ Il prof ha sbagliato, ma vent’anni fa li prendeva sia a scuola che a casa’’, ‘’ Ha fatto bene’’, ‘’Un alunno può alzarsi liberamente e andare in cattedra. Il prof dovrebbe stare muto! Mah… ‘’ Non mi sembra un buon metodo pedagogico’’, ‘’ Veniteci voi in classe! Con alunni che non hanno rispetto ed educazione.’’, ‘’ E’ colpa del sistema’’,’’ Nei confronti del ragazzo quali provvedimenti sono stati presi?’’. Alcuni si chiedono ‘’ Come mai e’ stato girato un video?’’. Forse per deridere ulteriormente il Professore. Altri ipotizzano che magari era un modo per diffondere questa bravata nel web.

La maggioranza afferma, che vanno analizzati con cura questi casi. Poiché è sintomo di un malessere sociale oltre che educativo. Ricordiamo il caso della Scuola di Bologna, che qualche tempo fa si era esposta sottolineando il divieto dell’uso del cellulare a scuola. Un divieto che ha suscita ammirazione e contestazione. Molti ipotizzano che sia un ‘ottima regola, eliminare l’uso dello smartphone. Oltre questa ipotesi. Secondo molti studiosi, affermano che la scuola deve adottare delle misure educative e rieducative, tese a fronteggiare questi episodi. Noi speriamo che simili fatti non accadano più.



Corsini Alessandro

© Riproduzione riservata