Santo Versace, Ricorda La Morte Del Fratello Gianni

Santo Versace, Ricorda La Morte Del Fratello Gianni

Santo Versace, fratello del noto stilista, Gianni Versace. Ha raccontato a Domenica In, i momenti di quel tragico giorno, in cui il suo amato fratello è morto. «Lui non doveva andare a Miami, doveva andare con Elton John in Costa Azzurra. Lui però voleva andare a New York, non distante da Miami.

stampa articolo Scarica pdf

Santo Versace, fratello del noto stilista, Gianni Versace. Ha raccontato a Domenica In, i momenti di quel tragico giorno, in cui il suo amato fratello è morto. Rivela a Mara Venier:

«Io mi trovavo all’Hassler. A un certo punto, arrivò l’allora presidente della Camera della Moda, piangendo, che disse che Gianni Versace era morto. Io risposi: ‘Gianni è immortale’. Da lì partimmo per Ciampino e quando arrivammo a Miami volemmo vedere il corpo di Gianni. In quel momento ho preso coscienza del fatto che lui non c’era più veramente. Fui io a decidere per la cremazione. Dall’agosto 1997 all’ottobre 2021, tutti i fine settimana liberi andavo nella nostra casa sul Lago di Como e piangevo».

Era il 15 luglio del 1997, quando la stampa e i tg di tutto il mondo davano la notizia della morte del noto stilista Gianni Versace. Si spegneva il genio della moda. Morto in maniera atroce. Ucciso per mano di Andrew Cunanan. Quest’ultimo era un tossicodipendente ventottenne, che adescava uomini benestanti per poi ricattarli o ucciderli. Cunanan, era stato anche accusato di quattro omicidi. Ritornando al caso versace. Quel tragico giorno di mezza estate, Cunanan, attese il noto stilista, che stava tornando dopo una passeggiata. Doveva essere una semplice giornata d’estate ma si trasformò in un incubo. Lo colpì alla nuca e sul corpo. Nel mentre, arrivo’ il compagno di Gianni Versace, Antonio D’amico. L’assassino scappo, per alcuni giorni si diede alla latitanza. Infine, gli inquirenti lo troveranno, morto suicida, presso la sua casa. I motivi del delitto Versace, sono tuttora sconosciuti.

Il fratello Santo Versace, ricorda con dolore per periodo:

«Lui non doveva andare a Miami, doveva andare con Elton John in Costa Azzurra. Lui però voleva andare a New York, non distante da Miami. Non era previsto che andasse a Miami, invece deve essergli venuta voglia».

Anche se rimangono i ricordi. Gianni Versace ha segnato un pezzo di storia. nel panorama della moda internazionale. Esportando il made italy nel mondo. Diventando un'icona di stile, eleganza e raffinatezza. Gianni Versace rimarrà uno stilista senza tempo o per meglio dire’’ immortale’’.

Alessandro Corsini


© Riproduzione riservata