Conferenza Stampa Quindicesima Giornata Del Contemporaneo

Conferenza Stampa Quindicesima Giornata Del Contemporaneo

Sabato 12 ottobre 2019 quindicesima giornata del contemporaneo articolo di Maria Laura Perilli

174
stampa articolo Scarica pdf

Oggi, 26 settembre, si è tenuta presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali la conferenza stampa della quindicesima edizione della giornata del contemporaneo. L'evento, di cui è promotore AMACI -associazione dei musei d'arte contemporanea italiani- ed incentrato sulla promozione dell'arte del nostro tempo ,si terrà sabato 12 ottobre 2019. La giornata del contemporaneo coinvolge 24 musei Amaci ,1000 realtà in tutta Italia che apriranno gratuitamente al pubblico i loro spazi , inaugurando così la stagione dell'arte contemporanea.

L'artista scelta quest'anno è Eva Marisaldi che ha realizzato l'immagine simbolo di questa edizione che sarà protagonista con sue esposizioni nei musei associati e, per la prima volta presso la sede della Farnesina. Un'opportunità per vivere da vicino il complicato ma effervescente mondo dell'arte contemporanea. Anche quest'anno la Giornata del Contemporaneo supera i confini con un piano intenso di promozione dell'arte contemporanea italiana all'estero . Il tutto vede il sostegno della Direzione Generale Creatività contemporanea e Rigenerazione Urbana del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo in collaborazione con la Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Durante la conferenza interessanti gli interventi del dottor Roberto Vellano, presidente EUNIC agenzia internazionale stampa estero, il quale ha sottolineato l'importanza di questa manifestazione per offrire una visione dell'arte contemporanea italiana all'estero e di come proprio per questo si tratti del secondo anno di adesione del ministero degli esteri a questa giornata del contemporaneo. A seguire gli interventi del dottor Nicola Borrelli per i Beni culturali e Gianfranco Masaniello presidente Amaci e del Mart di Trento e Rovereto. Quest'ultimo ha sottolineato come attraverso questa manifestazione l'Italia venga riconosciuta all'estero non solo come depositaria di cultura ma anche come laboratorio di innovazione per promuovere l'immagine del nostro paese anche nel contemporaneo per dimostrare così di essere un paese anche in questo settore altamente competitivo.

© Riproduzione riservata