Romeo E Giulietta: Pensavamo Fosse Piu' Semplice

Romeo E Giulietta: Pensavamo Fosse Piu' Semplice

Come ogni Natale, l'associazione di teatro amatoriale "Stiamo Bene Insieme", mette in scena uno spettacolo in favore dell'AGOP,Associazione Genitori Oncologia Pediatrica dell’Ospedale Agostino Gemelli di Roma.

433
stampa articolo Scarica pdf

  Che cosa succede se si prova a riscrivere un classico? Se lo sono chiesto anche gli attori dell’associazione teatrale “Stiamo Bene Insieme” di Roma che, per il loro tradizionale spettacolo di Natale hanno deciso di confrontarsi con l’immortale “Romeo & Giulietta” di Wiliam Shakespeare. Da questo spunto è nato “Romeo & Giulietta: pensavamo fosse più semplice”.

Lo spettacolo, definito dagli stessi interpreti “un dramma semiserio e un po’ comico” è una sfida per la compagnia che, da 11 anni, si confronta principalmente coi musical. Come racconta la regista Sabina Masci: “Il testo parla di una stravagante compagnia teatrale, che si trova in difficoltà a poche ore dal debutto. Toccherà al regista cercare di rimediare in ogni modo, pur di andare in scena e non rimetterci i soldi”. “Così - continua - la compagnia si troverà con attori rimediati e senza esperienza, suggeritori poco esperti e attrici in lite tra loro. Il tutto tra simpatiche gag comiche e riferimenti alla vera storia di Romeo e Giulietta. Il finale...una sorpresa!”.

Oltre al divertimento garantito, i ragazzi di “Stiamo Bene Insieme”, offrono al pubblico anche un’altra grande opportunità: fare del bene! L’associazione teatrale, infatti, devolverà l’incasso della rappresentazione all’A.G.O.P., Associazione Genitori Oncologia Pediatrica dell’Ospedale Agostino Gemelli di Roma. Obiettivo di quest’anno: contribuire all’acquisto di un pulmino per agevolare gli spostamenti dei bambini in terapia.

Romeo & Giulietta: pensavamo fosse più semplice” andrà in scena al Nuovo Teatro San Paolo (viale di San Paolo,12) il 21 dicembre alle ore 21, il 22 dicembre, alle 15.30 e alle 19.00.

Per prenotazioni ed informazioni è possibile contattare i numeri: 327.6513088 – 338.9638902.

© Riproduzione riservata