Leggere Con Gioia: Il Risveglio Di Kate Chopin

Leggere Con Gioia: Il Risveglio Di Kate Chopin

Inauguriamo questa rubrica dedicata ai consigli di lettura con il capolavoro di Kate Chopin, confidando in un risveglio post lockdown

stampa articolo Scarica pdf

Abbiamo letto per voi questo classico della letteratura angloamericana della seconda mette del XIX secolo.

Il titolo ci è sembrato il più idoneo per questo periodo storico: se i giapponesi usano dire che bisogno trasformare il veleno in medicina, ebbene abbiamo avuto la piena occasiona di trasformare questo periodo in una pausa di riscoperta interiore ed intellettuale.

Secondo un noto istituto demografico, c’è stato un incremento della vendita dei libri, (on line per ovvie ragioni) che ha toccato picchi del 60%.

Ebbene, nel mare magnum della proposta editoriale, ci proponiamo di fungere da Virgilio.

Kate Chopin nasce nel 1851 a Saint Louise, un ambiente creolo, che porta quella varietà culturale che ritroviamo nei suoi testi ed, in particolare, ne Il risveglio.

L’autrice è, inoltre, irlandese da parte di padre e franco-canadese da parte di padre: questo porta l’assenza della cultura puritana nella sua produzione: evviva!

L’opera che la rende nota, anche in modo scandaloso, è The Awakening, Il Risveglio.

Fu censurato fino al 1960. Furono le femministe a ritirarlo fuori.I contenuti erano stati giudicati troppo eversori per quella che era la normale concezione della donna dell’epoca.

Viene presentata una femminilità sicura di sé, in tutte le declinazioni, che, fino a quel momento, non conosceva precedenti in America.

Il romanzo traccia, in un tempo circolare, il percorso che intraprende una donna della buona borghesia creola, sposata con figli.

Questa, attraverso un’infatuazione extra coniugale, inizia ad entrare in contatto con se stessa, con i propri desideri ed aspirazioni, anche artistiche, e realizza la gabbia dorato di convenzioni sociali in cui fino ad allora era stata rinchiusa.

Riuscirà a completare il suo risveglio e a liberarsi dalla sua prigione, ma ad un prezzo elevatissimo.

Ci sono vari tipi di donna che vengono presentati al lettore: la true woman, moglie e madre secondo le regole, la donna emancipata, che si concede una certa libertà anche nell’ambito erotico, e la donna artista, che all’arte sacrifica l’affettività.

In Il Risveglio, l’autrice passa il messaggio che ogni donna è libera di scegliere uno dei ruoli, quello che preferisce, o anche più di uno.

Il titolo originale era “A Solitary Soul”, “Un’anima solitaria”, che rimandava alla mente il The Great Awakening dei Puritani, ma quello di questi ultimi era un risveglio di Fede, mentre quello di cui ci parla Kate Chopin è un risveglio intellettuale, artistico, passionale, di una donna che scopre tutte le sfaccettature della sua femminilità.

Consigliato a tutti coloro che hanno avuto modo di riflettere sulla propria vita, grazie ad un rallentamento improvviso dei ritmi quotidiani e chi cerca una lettura gradevole ma non frivola per questa estate.

Il Risveglio è facilmente reperibile, in italiano ed in lingua originale, in varie edizioni.

Consigliamo agli anglofoni l’edizione in inglese.

Recensione di Gioia G. Di Mattia

© Riproduzione riservata