STREET VIBES ARTE E CULTURA UNDERGROUND

STREET VIBES ARTE E CULTURA UNDERGROUND

In occasione della Rome Art Week, l’Ex Garage di Via Prenestina inaugura una mostra tutta dedicata all'arte underground che regna nelle periferie di Roma dando il giusto spazio ad artisti molto eterogenei fra cui spiccano anche rilevanti figure femminili

stampa articolo Scarica pdf

Nonostante il periodo di prevenzioni per la sicurezza, anche quest’anno riesce a tornare in scena in tutta la Capitale la Rome Art Week, ovvero la settimana dedicata all’arte contemporanea che si propone di costruire una rete tra gli artisti, le strutture espositive, i critici, i curatori e tutti gli operatori del settore arte e il pubblico. Giunta alla sua quinta edizione, la manifestazione, promossa e organizzata da KOU - Associazione culturale per la promozione delle arti visive, è in programma dal 26 al 31 ottobre ed è pronta a coinvolgere 130 gallerie e istituzioni, 280 artisti e 45 curatori per un totale di oltre 130 eventi.

E fra questi non poteva mancare l’Ex Garage di Via Prenestina, 704, il progetto ideato da Yes Art Italy per dare vita a uno spazio riqualificato dove potessero convivere iniziative culturali, artistiche, musicali, sportive e performative. Dopo il recente successo della mostra-evento “jum-POP!”, la stessa associazione culturale ha previsto la seconda mostra dal titolo “Street vibes. Arte e cultura underground” in programma proprio all’interno della manifestazione Rome Art Week 2020 con vernissage fissato per il 27 ottobre alle ore 18:00.

A curare la mostra è una valida Anna Valeria Puzzo che, con una collettiva formata da 15 artisti come Aluá, Darek Blatta, DesX, Er Pinto, Giusy Guerriero, Lac68, Maupal, Orghone, Stella Tasca, Tracey, Uman e Yest e i tattoo artists Dario Raso in arte Under The Lids e Valeria Bruschi con Sonia Castiello del True Love Studio , ha voluto dedicare spazio all'arte underground dove il fulcro è nelle periferie di Roma. L'intento è quello di immergere il pubblico nel mondo della street contemporanea, raggruppando e facendo conoscere artisti molto eterogenei tra di loro che spesso si esibiscono presentando le loro opere sui muri della capitale. Ma l'arte underground comprende anche altre correnti che non hanno a che fare con la strada dove regna sovrano il disegno. Pertanto, viene dedicato uno spazio anche all'art tattoo mostrando tutte le tecniche applicate sui bozzetti preparatori, dalle più tradizionali a quelle più innovative. L'obiettivo, infine, è quello di raggruppare diversi filoni artistici in un unico luogo garantendo la partecipazione anche di artiste donne, smentendo che il mondo underground possa essere solo stereotipato e pensato prettamente al maschile.

In maniera indipendente dalla RAW, l’ExGarage organizzerà un evento che coinciderà con il finissage della mostra, previsto per il 7 novembre dalle ore 17:00. Insieme alla collettiva di artisti ed altri ospiti, si potrà assistere alla realizzazione di disegni da parte dei tattooers, performances, musica e tanto intrattenimento live per il pubblico. Per il vernissage, come prevede la RAW, non occorre la prenotazione in quanto il team di ExGarage si farà carico dello smistamento all'ingresso. Invece dal 28 al 31 ottobre, per garantire piena sicurezza al pubblico, è necessario segnarsi via whatsapp, DM sui profili Facebook o Istagram oppure via e-mail.

Rosario Schibeci

© Riproduzione riservata