Il “Viaggio In Italia” Inizia Dall’Antico Caffè Greco

Il “Viaggio In Italia” Inizia Dall’Antico Caffè Greco

Un piacevole connubio tra moda e cultura con la sfilata di Gai Mattiolo

stampa articolo Scarica pdf



Giovedì 15 ottobre 2020, all’interno della rassegna “Viaggio in Italia”, si è svolta la sfilata d’alta moda di Gai Mattiolo,che ha inaugurato una serie di eventi nella suggestiva cornice dell’Antico Caffè Greco, da secoli punto di riferimento per la cultura e per l’arte.

La serata, segnata da atmosfere quasi magiche, è stata condotta da Barbara Castellani, la quale ha presentato, con grande eleganza, un ricco parterre di ospiti, che hanno espresso grande ammirazione verso la storica location e il brand di moda, quali simbolo d’eccellenza italiana nel mondo.

Il défilé delle creazioni di Gai Mattiolo è stato diretto dallo staff di Michele Spanò e dalla maestria di Marco Tomei, fashion stylist per le più importanti celebrities del mondo. L’evento è stato reso ancora più coinvolgente perché ambientato tra la suggestiva Sala Rossa e la Sala dell’Omnibus, che ricorda le eleganti carrozze dei treni di Fin de siècle.

In questo scenario hanno sfilato le bellissime modelle con alcuni degli abiti scelti per il film “Loro” di Paolo Sorrentino; come afferma il costumista Carlo Poggioli, tali creazioni hanno impreziosito i ruoli femminili e intensificato il tono inquietante di alcune particolari sequenze del film.

Fra gli interventi, quello del marchese Giuseppe Ferrajoli, che ha ricordato come, fin da giovane, frequentasse il caffè Greco in compagnia di altri rappresentanti della aristocrazia romana.

L’attrice Antonella Salvucci, in qualità di brand ambassador di Gai Mattiolo nel mondo, ha sottolineato invece come, sia ad Hollywood sia in India, partecipando a prestigiosi red carpet o interpretando i suoi film, è sempre stato un onore e un piacere indossare abiti così preziosi ed esclusivi.

l’Ingegnere Carlo Pellegrini e sua figlia Elena, gestori dello storico locale, hanno evidenziato l’importanza di questo luogo d’incontri della vita intellettuale romana e internazionale, a partire dal 1760. Tra dipinti , sculture e decorazioni, l’atmosfera è coinvolgente: si ha come l’impressione di rivivere un’antica quotidianità tra artisti , musicisti e letterati del passato, tra cui J. W. von Goethe, Giacomo Leopardi, , Charles Baudelaire, Richard Wagner, Gabriele D’Annunzio, Renato Guttuso, solo per citarne alcuni.

Presenti, inoltre, numerosi esponenti del jet-set , del mondo della cultura, dello spettacolo e della moda: la principessa Maria Pia Ruspoli, la showgirl Pamela Prati, gli attori Paolo Calissano e Demetra Hampton, l’artista Ilian Rachov, l’attrice Mita Medici, la quale, icona degli anni ’60 e ’70 e testimonial della’agenzia di moda “Natalina Management”, rappresenta ancora oggi i valori nel tempo di una moda senza età.

L’antico Caffè Greco, dunque, risulta vivace punto d’incontro tra passato e presente, e fonte d’ispirazione anche per le nuove generazioni.

Articolo di Giorgio Vulcano

© Riproduzione riservata