UNLOCK Riapertura Musei Romani

UNLOCK Riapertura Musei Romani

La Galleria Nazionale di arte Moderna e Contemporanea lunedì 1 febbraio accoglierà il pubblico

stampa articolo Scarica pdf

Il colore Giallo mai come ora ci è sembrato liberatorio e felice, finalmente da lunedì 1 febbraio i musei torneranno ad essere di tutti.

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea dedica la riapertura a Sandra Pinto, storica dell’arte, funzionaria e soprintendente che ha avuto un ruolo chiave in diverse istituzioni museali italiane, direttrice per molti anni la Gallerie Nazionale, deceduta il 23 novembre 2020.

Un omaggio a una donna straordinaria la cui visione moderna ha valorizzato il museo.

Proprio di modernità è il linguaggio digitale con cui il museo propone la sua riapertura: una nuova istallazione ai piedi della scalinata ad opera di Martì Guixè.

Sono due enormi emoji, un lucchetto aperto e una freccia che indica l'entrata.

All'interno della Galleria, l'esposizione dell'artista Mateo Mate, voluta e allestita quando il museo da fuori appariva chiuso, all'interno invece, vi era fermento e laboriosità. Questo ha reso gli organizzatori tempestivamente pronti per proporre mostre nuove.

Continua a suscitare critiche positive le opere della collezione permanente riferite agli anni 60 in Italia.

Wang Yancheng. Micro e Macro dell'artista cinese, Giovanni Anselmo, Anish Kapoor solo alcune delle proposte che si potranno finalmente riammirare.

La Galleria Nazionale ha adottato tutte le misure necessarie per muoversi all'interno degli spazi in tutta sicurezza, mai come ora il museo appare un oasi felice per dimenticare per un attimo preoccupazioni e tristezze di questo periodo storico.

Chiara Sticca

https://youtu.be/1RSVxH1JCTU

bellissimo video come biglietto d'invito alal nuova riapertura - videoCredit: © Galleria Nazionale.it

© Riproduzione riservata