Variabili Non Considerate, Un Romanzo Sulle Sliding Doors”

Variabili Non Considerate, Un Romanzo Sulle Sliding Doors”

La porta scorrevole che suo malgrado si trova ad aprire il giovane Davide Nomadi rasenta quella infuocata e dannata dell’inferno

stampa articolo Scarica pdf

 “Variabili non considerate”, un romanzo sulle sliding doors”

(Edizioni Beroe).

Casa Editrice: Edizioni Beroe

Genere: Thriller erotico (V.M. 14)

Copertina e illustrazioni: Teresa Bonaccorsi

Pagine: 162

Prezzo: 13,00 €

“Variabili non considerate” mostra in toto tutta l’ecletticità del suo autore Renato Costa, giovane vibonese con una passione innata per la scrittura e il mondo letterario, tanto da portarlo a fondare la propria realtà editoriale, le Edizioni Beroe nella Capitale quattro anni orsono. Il romanzo di Costa si caratterizza per la rapidità delle scene che si susseguono e per le vite dei personaggi che si intrecciano ad un ritmo scalpitante, raccontando nella brutalità conturbante la vita delle situazioni provvisorie, con i piccoli accadimenti pronti lì dietro l’angolo a rovesciare il corso degli eventi. Per ricorrere ad una piccola citazione cinematografica, le famose “Sliding Doors” della pellicola con protagonista la nota attrice Gwyneth Paltrow. Ad aleggiare intorno alle sfere private dei protagonisti troviamo costante l’odore ributtante della morte: una presenza assidua che proprio come una mantide ghermisce tutti i personaggi nessuno escluso, affondando le sue zampe anteriori nella pelle di Davide, Debra (la cui identità scopriamo essere fittizia, costretta a celarla per via di un passato orrorifico), di Aysha, dell’infelice Matilde e del legale Greta, fino a raggiungere quella del lettore. La porta scorrevole che suo malgrado si trova ad aprire il giovane Davide Nomadi rasenta quella infuocata e dannata dell’inferno, ritrovatosi coinvolto non solo nell’omicidio della povera Debra ad opera della mano incauta di un gendarme, Debra che poi scoprirà per l’appunto chiamarsi Fatma e con la quale è in procinto di raggiungere Marsiglia per quello che a sua insaputa non sarebbe stato un solo viaggio di piacere, ma viene arrestato e incarcerato con un capo di accuso troppo grande perfino della sua mente abituata ai viaggi: “terrorismo internazionale”. Da qui la discesa agli inferi è ormai prossima per Davide che diviene vittima di un meschino ricatto. «Sono Davide, mi trovo a Nizza! Vieni qui in carcere perché mi hanno arrestato! Ho bisogno di te perché mi hanno accusato di esser complice di una terrorista, ma non posso spiegarti tutto.» È il dialogo che Davide intrattiene con il fratello Gianni, avvocato proprio come Greta, che si ritrova suo malgrado a condividere il pane e gli affetti con tutto quello che ha sempre cercato dapprima di ignorare con lo sguardo di bambina e figlia innocente; e che in seguito ha scelto di sopprimere scegliendo di stare dalla parte della legge e della giustizia, perché alcune volte potersi permettere di aprire la giusta porta scorrevole, è un lusso non da poco.

Marco Dal Puppo

Contatti

https://www.facebook.com/RenatoCostaBeroe/

https://edizioniberoe.com/

https://www.facebook.com/Edizioni.Beroe/

https://www.instagram.com/edizioni_beroe/

Link di vendita online

https://edizioniberoe.com/prodotto/renato-costa-oscuro-destino/

© Riproduzione riservata