In Fiamme L’Anfiteatro Flavio

In Fiamme L’Anfiteatro Flavio

Dalle prime ricostruzioni sembra che le fiamme siano divampate dalle sterpaglie e poi propagate alle tettoie in legno e alle gradinate.

stampa articolo Scarica pdf


A Pozzuoli il 16 luglio 2021 alle ore 16:00 è scoppiato un incendio che ha rapidamente avvolto parte di uno dei siti archeologici più importanti al mondo. Dalle prime ricostruzioni sembra che le fiamme siano divampate dalle sterpaglie e poi propagate alle tettoie in legno e alle gradinate. A lanciare l’allarme sono stati i custodi dell’Anfiteatro Flavio che hanno chiamato i pompieri che sono prontamente arrivati sul posto per domare l’incendio che avrebbe potuto distruggere uno dei reperti più importanti dell’epoca romana. Per qualche ora le nuvole di fumo hanno avvolto il quartiere e le case circostanti. Per fortuna le fiamme non hanno provocato danni alla struttura archeologica ma solo alle scale lignee situate nella zona spettacoli da tempo in disuso e interdetta al pubblico.

Il Parco Archeologico Campi Flegrei ha dichiarato sui social “Stiamo lavorando per riaprire al pubblico l’Anfiteatro già nei prossimi giorni e non vogliamo e non possiamo che questo evento interrompa il rapporto che abbiamo instaurato con voi. Quindi il nostro programma di occasioni per ritrovarci insieme nei luoghi del Parco va avanti”.

Il Sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, dopo il tragico evento ha chiesto che “ora si faccia in fretta, si eliminino i pericoli e si metta in sicurezza l’intera area colpita dal terribile incendio, con la rimozione di tutte le gradinate di legno, che era già prevista e che più volte è stata oggetto di discussioni. Chiedo al direttore del Parco archeologico dei Campi Flegrei, Fabio Pagano, che ha la competenza sull’Anfiteatro Flavio e gli altri siti archeologici del territorio, di mettere in campo con determinazione tutte le azioni necessarie per permettere ai turisti di ammirare nella sua pienezza la terza arena più grande del mondo romano». Inoltre, ha aggiunto “Così come è necessario giungere in tempi celeri alla definizione del progetto esecutivo per far partire la gara d'appalto per l'affidamento della prima parte di lavori previsti per la valorizzazione del sito e alla disponibilità degli ulteriori finanziamenti per il completamento dell'intervento, così come richiesto di recente al direttore generale Musei del ministero della Cultura, Massimo Osanna, in occasione della sua visita a Pozzuoli. L'Anfiteatro Flavio deve tornare ad essere presto un luogo d'eccellenza tra le bellezze archeologiche del nostro territorio".

Articolo di Federica Fabrizi

© Riproduzione riservata