“il Demone Del Grasso “ La Recensione Di Unfoldingroma

“il Demone Del Grasso “ La Recensione Di Unfoldingroma

Valeria Bobbi descrive la vita di un’adolescente, poi giovane donna, alle prese con i propri sentimenti, le prime esperienze d’amore condizionate dal suo rapporto con il corpo e con il peso.

stampa articolo Scarica pdf

E’ uscito in libreria il libro “il Demone del grasso “ di Valeria Bobbi, un racconto in parte autobiografico sulla difficile storia di una giovane donna nella lotta contro il grasso, il disturbo alimentare della protagonista che influenza la sua vita fino a farle sovvertire i suoi valori e  tornare alla fede, come strumento di crescita e di cammino anche nella sua battaglia.

Valeria Bobbi descrive la vita di un’adolescente, poi giovane donna, alle prese con i propri sentimenti, le prime esperienze d’amore condizionate dal suo rapporto con il corpo e con il peso.

La protagonista, infatti, non fa altro che rapportarsi con il suo corpo, laddove il peso ideale diventa necessario per farsi amare, per essere meritevole di cure ed attenzioni, pensiero sviato e distorto che verrà poi smantellato dalla psicologa. Il racconto, piacevole e discorsivo, non è altro che la storia di una giovane donna con i suoi obiettivi, il lavoro, la famiglia , l’amore. Dopo una storia sbagliata, la prima, Caterina troverà il modo di esprimersi senza sentirsi in colpa con un architetto americano, Christian, per poi trovare l’uomo della sua vita, Tommaso, che la porterà a scoprire nuove energie e risorse in se’ stessa, tramite un cammino spirituale che i due innamorati cominciano, sempre per la battaglia che Caterina intraprende per se stessa contro il demone del grasso.

Caterina riuscirà a farsi aiutare, e tramite una clinica specializzata, a ritrovare il suo peso forma ed a sposare Tommaso.

Il tema è attuale, diffuso tra tutte le donne anche se l’obesità e l’anoressia, due facce della stessa medaglia, sono in realtà lo specchio delle nostre emozioni, dei nostri sentimenti e pulsioni che, una volta “andati a posto”, regolarizzano anche il cibo. Ma siamo sicuri che sia così semplice capire dov’è il limite per potersi regolare?

Ognuno di noi passa periodi alterni, alti e bassi anche emotivi dove il cibo può diventare un vero e proprio demone.

La vita sentimentale, la stabilità emotiva sono essenziali per un proprio equilbrio , non necessariamente dati dal di fuori ma dal di dentro, costruendo una propria immagine positiva e degli obiettivi.

Non è vero che per essere amate c’è bisogno di un peso forma, contano tante altre cose, ma per una donna, in più con un disturbo alimentare, piacersi è essenziale, e può davvero condizionare tutta la propria vita. Così, come Caterina trova il suo equilibrio, è possibile che riesca anche ad amare se stessa .

Questa storia a lieto fine è un monito per tutte le donne, e le persone, che combattono una battaglia, più o meno grave ed importante, che sia un disturbo, una privazione di qualche genere, un lutto o una mancanza d’amore, un suggerimento, un invito a non mollare ed a cercare aiuto se necessario, e soprattutto a farsi amare ed ad amare, cura sopra ogni cosa.

Monica pecchinotti 

© Riproduzione riservata