E’ Uscito Il 25 Maggio Ho Scelto Me Anche Se Cambi Idea Di Massimiliano Gaudino

E’ Uscito Il 25 Maggio Ho Scelto Me Anche Se Cambi Idea Di Massimiliano Gaudino

Il processo di rinascita passa attraverso la sofferenza, le lacrime, il guardarsi allo specchio ed il provare a riconoscere una nuova sé

stampa articolo Scarica pdf

E’ uscito il 25 Maggio “Ho scelto me anche se cambi idea” di Massimiliano Gaudino, psicoterapeuta che, attraverso gli occhi delle donne ed i loro racconti, descrivono uomini con personalità narcisista, e la conseguente vita di coppia, vista soprattutto dagli occhi delle donne.

Il ricorrere ad uno psicoterapeuta sembra l’ultima arma per salvare se stessa, da una vita dove il tradimento ripetuto, l’abbandono, la mancanza di attenzioni, in una parola l’assenza creano una rottura, una ferita narcisistica nella vittima di abusi o violenze o solo di noncurante indifferenza, fino a voler rinascere per se’ e per i propri figli, insegnando quei valori e quelle priorità che spesso sono state negate alle donne fin dall’infanzia , come la libertà di scegliere, di inseguire i propri sogni, di realizzarsi nel lavoro invece che in un matrimonio, inseguendo il mito del principe azzurro che le salverà dalle loro mancanze.

Il processo di rinascita passa attraverso la sofferenza, le lacrime, il guardarsi allo specchio ed il provare a riconoscere una nuova sé, una presa di coscienza della propria dignità di donna, di moglie e di madre, e dei ruoli che si ricoprono che possono risultare stretti, una corazza contro cui reagire, da smantellare per prendersi finalmente cura di sé stesse.

La figura del Narcisista in questo libro appare secondaria ma non meno importante: è nel suo nome ed a causa sua, infatti, che la donna comincia un percorso di crescita, di autoguarigione fino a lasciare il marito o l’amante, comunque il compagno spesso padre dei suoi figli, che magari l’ha silenziosamente osservata nel suo processo di crisalide.

A volte, nel libro di Gaudino, c’è un lieto fine, mi sentirei di dire che per tutte le protagoniste del saggio c’è la speranza, in quanto il recupero della propria vita e voglia di vivere, con quel voltare pagina che ci permette di uscire da una relazione tossica e dalle sue nefaste conseguenze, è un traguardo per tutte. Il narcisista, quando la crisalide diventa farfalla e comincia a volare, si allontana ancora di più , e ,anche se cresce la stima in se stesse e segretamente del proprio compagno, non sempre si rimane insieme superando con maturità i problemi, soprattutto se si è traditi, anche se ci sono donne che rimangono legate con imperitura memoria al proprio passato.

Certo non è facile dimenticare ed andare avanti, il cuore non dimentica, ma la sopravvivenza e l’autostima, quando la fiducia viene tradita, spinge donne ancora innamorate a separarsi, per stanchezza, per esaurimento forze, per troppo dolore. E’ li che l’uomo cade dalle nuvole, e che forse dice “ ho sbagliato “ ma è troppo tardi a quel punto. Quando è la donna a tradire, per stanchezza o con il cuore per l’indifferenza del suo lui o per vendetta, passa dalla parte del torto, ma sono due facce della stessa medaglia.Perdonare rimane la cosa da fare, ma soprattutto se stesse e poi chi ha tradito la tua fiducia, manipolandoti.Solo con il perdono, a mio avviso, si puo’ ricominciare a guardarsi allo specchio ed ad amarsi .

Monica Pecchinotti

© Riproduzione riservata