Esce In Libreria Voci Dal Molise

Esce In Libreria Voci Dal Molise

Un saggio, a cura di Gioconda Marinelli e di Maria Stella Rossi, per riscoprire le belle pagine di narrativa di Francesco Jovine e Lina Pietravalle

stampa articolo Scarica pdf


E’ appena uscito in tutte le librerie “Voci dal Molise. Francesco Jovine e Lina Pietravalle”, un saggio di Gioconda Marinelli e di Maria Stella Rossi (Giovane Holden Edizioni). Il libro, che si potrebbe definire un dittico di sintonie, si compone di due parti: una dedicata a Francesco Jovine dal titolo “Il pungente senso della vita e il dolente amore per il Molise”, a cura di Gioconda Marinelli e l’altro rivolto a Lina Pietravalle, intitolato “Saggio sentimentale. Omaggio a Lina Pietravalle”, scritto da Maria Stella Rossi. L’intento di omaggiare i due autori di respiro nazionale è il filo rosso di questo trattato che, oltre alla ricerca storica, contempla e sottolinea i temi e i mondi radicati nel profondo dei due scrittori che del Molise ne hanno carpito l’anima più recondita e autentica, ispirati da un mondo contadino fatto di luoghi, eventi, tradizioni e umanità che arrivano alla parte più ancestrale e quasi mitologica di una terra.

La natura con le sue magnifiche bellezze ma anche con la sua spietatezza è l’altro personaggio, sempre presente e dominante le vicende stesse degli uomini e delle donne, spesso vittime di soprusi, contadini e pastori transumanti che non sapevano leggere ma conoscevano bene le stelle che guardavano nelle notti “alla serena”, cioè all’aperto. Il saggio è animato dall’invito alla lettura e rilettura delle loro opere, occasione per far riscoprire letteratura, paesaggi evocativi, vicissitudini, sentimenti primitivi tra il magico e il dramma di un lembo di terra, il Molise, e riaffermare origini nelle quali è possibile ritrovare e rafforzare anche la propria identità di appartenenza personale e sociale.

Il volume nasce da un’esigenza che era da tempo radicata nel cuore delle due autrici del volume, come pure negli interessi più propriamente letterari, in quella parte insondabile e concreta dove l’amore e l’attaccamento verso la propria terra d’origine riecheggia in continuo. Sono loro stesse a spiegarlo: “Era per noi necessario rivolgere di nuovo attenzione e cura per due scrittori: Francesco Jovine e Lina Pietravalle che hanno saputo cogliere storia, pensiero e vicende regionali e universali di un popolo fiero, mai rassegnato e pronto al riscatto, ma ‘chiuso tra secolare miseria e fissità’, in un paese ‘scalzo e disadorno, immelanconito dalla solitudine e irretito dal disinganno’, gravato da un remoto abbandono, dall’ingiustizia e dal faticoso vivere del mondo contadino”.

Le due autrici, di cui va evidenziato la loro collaborazione di alto timbro letterario con i giornali più importanti, dal “Corriere della Sera” a “Il Mattino”, hanno usato la comunicazione a carattere divulgativo per far conoscere ciò che del Molise viveva dentro di loro e che con la loro vivida scrittura hanno saputo far conoscere a livello nazionale.

Emanuele Pecoraro

© Riproduzione riservata