In Uscita Nelle Librerie “La Vita Cambia” Di Marcella Spinozzi Tarducci

In Uscita Nelle Librerie “La Vita Cambia” Di Marcella Spinozzi Tarducci

Una avvincente storia di amicizia e di riscatto di due donne in lotta per ritrovarsi e superare una crisi

stampa articolo Scarica pdf


In un Paese che si trova sotto l'attacco della Storia, che al giorno d’oggi si presenta sotto forma di virus e non di guerra o carestia, due donne si trovano sotto l'attacco dell'esistenza. Parte da qui “La vita cambia”, ultimo romanzo di Marcella Spinozzi Tarducci, edito da Bonfirraro, da oggi nelle librerie. Protagoniste sono «due belle donne, due amiche in vacanza», che dovranno fronteggiare fatti tragici, quali un suicidio e un femminicidio, sullo sfondo della pandemia da Covid-19, che oltre a provocare tanti morti ha inciso profondamente sulla psiche degli esseri umani.

“La vita cambia” è un romanzo di amicizia e di riscatto che affronta temi cari alla scrittrice fiorentina, reduce dai successi di Racconti da spiaggia, Solitudini parallele e La scelta di Lilian. Ad avere un ruolo centrale, in questa nuova prova narrativa, sono ancora una volta le donne in lotta per resistere ai venti e tirarsi fuori dalle tempeste della vita con la loro capacità di amare, di lottare e di cambiare. Senza rinunciare alla propria femminilità e a una punta di erotismo ma con una responsabilità in più da affrontare, con tutte le conseguenze del caso.

Tra queste, la possibilità che un rapporto possa spegnersi: «le amicizie si formano in certe fasi della vita, poi la vita stessa le interrompe, o perché le nostre occupazioni ci portano lontano o perché crescendo i nostri interessi non coincidono più». Una considerazione, quella di Caterina, amara ma lucida ma che non è estranea alla vita di nessuno. «Capita di perdersi di vista e poi le circostanze ci dividono spesso per sempre. Così era stato per loro due, amiche con storie che a un certo punto erano diventate diverse». Trovandosi da sole a compiere le proprie scelte, che nel caso di Caterina la porteranno lontano, mano nella mano con un nuovo amore.

La vita cambia è anche un libro che riflette, in modo non banale, sullo strano tempo vissuto da tutto il mondo durante la pandemia. «Possibile che questo animaletto (ma era un animaletto?) microscopico avesse determinato tanti cambiamenti non solo nel modo di vivere delle persone?», si chiede in un passaggio Caterina, interpretando le paure di un intero pianeta. La protagonista si domanda infatti se il virus, oltre a mutare lo stile di vita di una comunità per un tempo più o meno lungo, potrebbe portare a un cambiamento «nel modo di pensare e di considerare le priorità della vita». Diventando, alla fine, soltanto un mezzo per stimolare quell'eterna trasformazione dell'esistenza a cui rimanda il titolo.

Esprime la sua gioia l'editore Salvo Bonfirraro, sottolineando come "tutte le pubblicazioni di quest’anno della nostra casa editrice hanno cercato di cogliere, da più punti di vista, questa trasformazione avvenuta a partire dall'anno scorso. I romanzi sono strumenti per interpretare la realtà, un compito al quale l'editoria indipendente non può sottrarsi, specialmente quando si trova ad affrontare un tornante della Storia, com'è accaduto a tutti noi all'alba di questo Ventunesimo secolo".

Emanuele Pecoraro

© Riproduzione riservata