“Quasi Mancina”, Il Romanzo Di Marta Andreoni Sul Destino Della Scrittura E Le Casualità Della Vita

“Quasi Mancina”, Il Romanzo Di Marta Andreoni Sul Destino Della Scrittura E Le Casualità Della Vita

L’autrice ha espresso un connubio notevole tra trama, stile e pensiero. Ritroviamo uno stile sinuoso, leggero, poetico, con una trama molto scorrevole e con pochi colpi di scena

stampa articolo Scarica pdf

“Quasi mancina”, il romanzo di Marta Andreoni sul destino della scrittura e le casualità della vita

L’autrice Marta Andreoni ha scritto un nuovo romanzo intitolato “Quasi mancina”, edizioni Scatole Parlanti, in cui la protagonista Alyson dedica tutta la sua vita alla scrittura. In cerca di nuove sfide, il fato farà sì che dei suoi pensieri scritti di getto su un foglio, successivamente dimenticato in un bar, finiscano nelle mani del responsabile della BlackChaos, la casa editrice con cui lei raggiunse il successo.

Avendo sperimentato varie forme di scrittura, Alyson dovrà affrontare una sfida ardua, affidatole dal suo capo Simone: scrivere la biografia di una persona sconosciuta di nome Martina. Tra le due non scorrerà subito buon sangue, ma con il confronto e lo scontro entrambe troveranno terreno comune per conoscersi meglio e carpire una i segreti dell’altra e i dettagli delle loro vite.

L’autrice ha espresso un connubio notevole tra trama, stile e pensiero. Ritroviamo uno stile sinuoso, leggero, poetico, con una trama molto scorrevole e con pochi colpi di scena, in quanto andiamo incontro ad uno svelamento graduale della situazione. La protagonista incarna perfettamente la ragazza che si trova dinanzi ad una sfida e riesce a portarla a termine in modo ottimale. Nel romanzo sono presenti citazioni di altri libri, ritroviamo Murakami, Zafòn, Benni e molti altri.

Nonostante Marta Andreoni abbia una formazione scientifica, la sua passione per la scrittura la si avverte tutta in questa nuova opera, soprattutto perché mette enfasi su quanto la scrittura possa essere importante nelle vite delle persone e il fato possa intervenire intrecciando le nostre vite con quella degli altri, creando un puzzle difficile da ricostruire. La vita sa essere ostica quando si tratta di effettuare delle scelte, ma la protagonista ci riuscirà non con poche difficoltà.

Evelyn Grazia Nericcio

© Riproduzione riservata