La Madre –

Appassionante ed intrigata indagine del commissario Gelsomino di Marco Lugli

stampa articolo Scarica pdf

Si intitola “La Madre”, il nuovo appuntamento letterario con simpatico commissario Gelsomino, personaggio nato dalla brillante penna e dalla fervida fantasia del talentuoso Marco Lugli. Ed è proprio una madre, poco più che ventenne, la prima persona che ci appare nella prima pagina del romanzo. Ha appena partorito, si trova ancora in ospedale, e attorno a lei non ci sono amici, parenti, ne tanto meno il padre della sua bambina, ma solo lo staff ospedaliero che continua a complimentarsi con lei per la nascitura. Lei è inquieta, è spaventata e vorrebbe andarsene di filato di lì, ma come può fare? Non voleva partorire e non voleva tenere tra le braccia la sua creatura che lei non la sente come tale. No, quell'esserino non può essere sua figlia! Gliela mettono in braccio ma lei vorrebbe scagliarla lontano e prega affinché non respiri più. Ma la piccola piange e i suoi pianti sono per lei un autentico strazio. La sua voce non la sopporta proprio. La osserva sul volto e nota che i lineamenti sono troppo simili a quelli di suo padre. Così come quegli occhi diabolici e il suo sguardo che la inquietano in profondità e le smuovono le viscere. È l'incarnazione del Male e lei vuole abbandonarla. La narrazione si sposta poi in una situazione ben diversa e in uno scenario rilassato e a tratti magico. Siamo al mare e il Commissario Gelsomino si appresta a fare l'ultimo bagno prima di tornare in servizio alla Questura di Lecce. Gli ultimi mesi ha voluto dedicarli a se e alla propria salute, sia fisica che mentale. Ne ha avuto bisogno e ora sa che è ora di tornare al lavoro. Siamo agli inizi del mese di ottobre fa ancora caldo ma l'aria è più dolce e meno afosa, rispetto a quella dell'estate. Arriva in ufficio ed lì ad attenderlo vi è “il prode” Colazzo, che gli annuncia il ritorno dell'ispettrice Anna Fontana, con la quale era rimasto in rapporti alquanto tesi, soprattutto dopo gli esiti di un'indagine passata. Ora si troveranno a indagare insieme su un caso molto complicato, che vede il ritrovamento del cadavere del noto chirurgo Luca Primieri in una zona fuori città. Quello stesso Luca Primieri che Loredana, moglie scomparsa del commissario Gelsomino, in veste di avvocato difensore aveva per l'appunto difeso in un processo dove poi era stato assolto. C'è forse un esso tra le due morti? E in tal caso perché il professionista è stato ucciso a una distanza così elevata di tempo? L'omicida sarò lo stesso, oppure no?

Cristiano Di Giorgio

Genere: Giallo procedurale

Pagine: 352

Prezzo: 19,00 €

Contatti

https://www.instagram.com/marcoluglimk/?hl=en

https://www.facebook.com/marcolugliscrittore

https://www.amazon.it/MADRE-Commissario-Gelsomino-Vol/

© Riproduzione riservata