DIFFERENZE TRA FICTION E LIBRI

DIFFERENZE TRA FICTION E LIBRI

UNA LETTURA ALTERNATIVA DELL’AMICA GENIALE

stampa articolo Scarica pdf


Le opere della Ferrante lasciano sempre il segno e così fa la saga dell’Amica Geniale. La fiction ha riscosso molto successo e abbiamo scoperto talenti di giovani attrici come Margherita Mazzucco e Gaia Girace che hanno preso il ruolo delle protagoniste Elena Greco e Raffaella Cerullo. Ma cosa ci attira così tanto di queste due personalità?

Sicuramente abbiamo avuto modo di riscoprire una Napoli diversa, così vicina a noi, che cambia negli anni e soprattutto cresciamo con i personaggi, entriamo nelle loro vite e abbiamo modo di verificare ogni intreccio che accade. Ma tra libri e fiction molte cose cambiano e molte cose vengono taciute nella serie televisiva in quanto dà per scontato che molti abbiano letto i romanzi. Ci sono alcune inesattezze per una questione narrativa ma la maggior parte resta fedele alla narrazione.

La cosa che più sconvolge è che nei libri ritroviamo una Elena Greco, detta Lenù, più risoluta e determinata mentre in televisione sembra far accadere ogni cosa senza reagire, accoglie il cambiamento in modo passivo mentre Raffaella, detta Lila, cerca in tutti i modi di aprirsi nuove strade e di appassionarsi a più cose possibili per via dell’impossibilità di continuare dli studi fermandosi alla quinta elementare.

Entrambe si rivelano geniali a modo loro perché ognuna combatte per se stessa e per l’altra per far in modo che le cose cambino, che non procedano nel loro lento scorrere senza scopo. Due vite che possono essere anche una, ma che vivono così intensamente da rapirci nel loro turbine emotivo.

Evelyn Grazia Nericcio

© Riproduzione riservata