RvB Arts

INTERNO 109 Le suggestive opere di Marco Spaggiari e di Luca Zarattini in mostra fino al 28 novembre alla Galleria di via delle Zoccolette curata da Michele von Büren

1589
stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Appuntamento di arte ma anche di mondanità quello alla galleria RvB Arts che, ancora una volta, è riuscita ad attirare presso la propria sede in via delle Zoccolette, un numeroso pubblico di collezionisti e di appassionati  per il vernissage cocktail INTERNO 109 con le opere di Marco Spaggiari e Luca Zarattini curata e organizzata da Michele von Büren.

Filo conduttore dell’esposizione proprio la rappresentazione di “Interni” che come riporta il testo critico di Viviana Quattrini “Sono i luoghi della convivenza, sono quelle realtà che a volte vediamo delimitate da strutture, altre volte aperte nelle relazioni”.

Nelle opere di entrambi gli artisti gli “Interni” sono tanto un vissuto che un quotidiano e la realtà diventa  una dimensione a più livelli dove il colore è la più diretta fonte di energia.

In particolare Marco Spaggiari, artista emiliano che si esprime con disegno,  pittura e fotografia, rappresenta gli interni nelle abitazioni intime prendendo in considerazione oggetti del suo quotidiano e rappresentandoli in un gioco di prospettive e confini leggeri che danno idea di vedere anche oltre il quadro.

Grande protagonista delle sue opere è il colore che per l’artista è una vera esigenza per incrementare la forza del suo messaggio dando vita ad effetti materici generati da acrilici, smalti e pastelli ad olio fino a rendere  non solo la superfice ma anche l’intima ‘presenza’ custodita nelle cose.

In ogni quadro presentato alla mostra c’è sicuramente  una combinazione armonica di tinte vivaci e fresche con cui Spaggiari sembra volere compensare il cielo spesso grigio della sua terra.

Il giovanissimo Luca Zarattini, invece, proseguendo sulla sua ricerca di sperimentazione dei materiali, dipinge gli interni dei casoni abbandonati delle Valli di Comacchio. L’incorporazione di elementi contemporanei come il cemento, la plastica, il metallo riciclato e falde di cartoni industriali non soltanto dona alla superficie dei suoi dipinti una consistenza ricca e densa ma dispone anche un intrigante dialogo tra contemporaneo e passato tanto che osservando alcuni tratti si può addirittura avere la sensazione di ammirare un’opera pompeiana.

I suoi quadri riescono a parlare esprimendo atmosfere, odori, sensazioni e anche quello che viene sottratto al colore diventa forma capace di suscitare emozione.

Un quadro di Zarattini può suscitare un clima di dolcezza così come generare qualcosa di più forte quasi un impeto che può disorientare ma poi, inevitabilmente, attrarre.

Le iniziative della RvB Arts riescono ad avere sempre un buon successo sia per la qualità delle proposte che per l’ambiente più accogliente rispetto a quello degli spazi espositivi tradizionali. In effetti, la galleria romana si è fatta promotrice di una “Accessible Art” ovvero la possibilità di far conoscere l’arte contemporanea in maniera divertente ed informale, rendendola anche ‘abbordabile’ da un punto di vista economico.

Un’iniziativa più che lodevole che riesce a sdoganare l’arte da quello che si è definito sempre un pubblico di nicchia facendo si che anche chi non è un grande conoscitore del settore possa avvicinarsi a questo mondo riuscendo a fare un buon investimento ad un prezzo ragionevole. Una possibilità in più soprattutto per i talenti emergenti che vedono tutelata la propria immagine anche se non sono ancora nell’Olimpo dei grandi nomi.   

                                                                                                     Rosario Schibeci

La mostra resterà aperta fino a sabato 28 novembre.

Orario negozio; domenica e lunedì chiuso.

RvB Arts – Via delle Zoccolette 28, Roma

Antiquariato Valligiano – Via Giulia 193, Roma

© Riproduzione riservata

Multimedia