Tutankhamon E Cleopatra Sono Atterrati A Fiumicino

Tutankhamon E Cleopatra Sono Atterrati A Fiumicino

L’Antico Egitto esposto su 2000 mq al The Wow Side di Fiumicino con la mostra “Da Tutankhamon A Cleopatra” tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00 fino al 31 Dicembre

stampa articolo Scarica pdf

Fino al 31 Dicembre 2023, presso The Wow Side, il centro commerciale di Fiumicino, in via Donato Bramante 31/65, più di 2000 mq ospiteranno un viaggio ricco di glorie e segreti alla scoperta dell’Antico Egitto, con la mostra “Da Tutankhamon a Cleopatra”.

L’esposizione vanta la collaborazione con Horus Limited, azienda egiziana certificata dal Ministero delle Antichità nella riproduzione dei tesori di Tutankhamon, che nel 2015 ha esposto all’EXPO di Milano, affermandosi così come la più grande esposizione di gioielli dei faraoni in Europa.

Sale dell’oro, statue, tesori, più di 200 gioielli, utensili domestici e oggetti di uso comune al tempo, postazioni adibite ad esperienze immersive virtuali con il visore 3D, e 4 camere funerarie inedite, rendono questa ricca rassegna un’esperienza suggestiva e fuori dal tempo.

Tutankhamon è stato un faraone dell'Antico Egitto, noto anche come il "Faraone Bambino", infatti salì piccolissimo al trono, intorno all'età di nove anni e morì molto giovane, intorno ai 18 anni, nel XIV secolo a.C.

Famoso per la scoperta della sua tomba intatta nel 1922 da parte dell'archeologo Howard Carter, contenente straordinari tesori e oggetti funerari, alcuni dei quali proprio esposti nello spazio di Fiumicino, Tutankhamon rappresenta il lembo di partenza di questa scintillante mostra, che ripercorre la vita, le usanze e le credenze degli antichi egizi nel tempo e dei suoi faraoni più importanti, fino a Cleopatra, l’ultima regina dell’Egitto tolemaico, divenuta famosa per le sue relazioni con storici leader romani tra i quali, Giulio Cesare e Marco Antonio.

Un’occasione da non perdere, per curiosi e amanti dell’archeologia, adatta a grandi e piccini che fino al quinto anno di età non pagano il biglietto.

 

Salomè da Silva

 

© Riproduzione riservata